19 agosto 2019

Sport

Chiudi

03.12.2018

Di Donato: «Una battaglia ma il successo è pesante»

I giallocelesti escono dal campo stremati, nella ripresa è stata una battaglia ma questo è un successo pesante. Logica la soddisfazione di mister Di Donato: «Ci tenevamo a tornare a vincere in casa, le ultime due sconfitte bruciano ancora, e sapevamo di affrontare una buona squadra che ci poteva creare problemi. Nel primo tempo siamo stati quasi perfetti e siamo andati al raddoppio, invece nella ripresa quando c’è stato l’episodio dell’espulsione con il rigore è subentrata un po’ di paura e il Cjarlins è venuto un po’ fuori. Però siamo stati bravi a controllare e a portare a casa questo prezioso successo». «Abbiamo iniziato a capire il campionato – continua - nel primo tempo siamo stati bravi a non concedere spazi al Cjarlins e abbiamo proposto delle ripartenze importanti, nella ripresa con un uomo in meno abbiamo saputo soffrire chiudendo tutti gli spazi. È stata una partita importante sotto tutti i punti di vista e faccio i complimenti alla squadra che ha meritato questa vittoria». Si ferma al bar dello stadio il presidente Chilese, un brulè è quello che ci vuole per riscaldare il fisico, all’animo ci ha pensato il suo Arzi: «A Trento abbiamo ritrovato l’Arzignano - commenta mentre guarda soddisfatto la classifica - abbiamo capito che questo è un campionato particolare e difficile nel quale va bene la tecnica ma ci vuole anche tanto cuore. Quello che abbiamo dimostrato domenica scorsa e anche oggi, giocando un tempo in dieci per un errore clamoroso dell’arbitro. Oggi i ragazzi sono stati tutti bravi, anche Dani che è rientrato ed è stato molto attento. Siamo veramente contenti perché tutti hanno giocato con il cuore in mano ed è quello che piace a me. In questo campionato i ragazzi devono sempre dare il massimo, quando lo facciamo siamo una buona squadra. Altrimenti rischiamo di essere mediocri». © RIPRODUZIONE RISERVATA

S.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1