18 aprile 2019

Sport

Chiudi

25.01.2019

Dall’Ajax a Marostica «Qui tutti i vivai troveranno casa»

Ezio Glerean ha in mente grandi progetti per la sua MarosticenseI rossoneri della Marosticense, campionato Promozione.   FOTO CECCON
Ezio Glerean ha in mente grandi progetti per la sua MarosticenseI rossoneri della Marosticense, campionato Promozione. FOTO CECCON

Cambiare si può, anzi si deve. A dirlo è Ezio Glerean, uno che di “rivoluzioni” se ne intende perché ovunque è andato ha sempre portato avanti la sua idea di calcio. Un’idea che spesso e volentieri ha avuto come attori protagonisti i giovani: dal “miracolo Cittadella” all’esperienza in Olanda con l’Ajax di Johan Cruijff, fino al ritorno nella sua Marostica, la carriera di Glerean si è divisa fra insegnamento ed apprendimento. Due ingredienti fondamentali per realizzare la sua ricetta di calcio. «Dobbiamo cambiare molto e in fretta – dichiara il tecnico di San Michele al Tagliamento – perché le statistiche dicono che il 70% dei bambini iniziano a giocare a calcio per poi arrivare, in età adolescenziale, ad una percentuale di abbandono che supera il 50%. Il motivo di questa vera e propria “fuga” è da attribuire a diversi fattori: la scarsa preparazione degli educatori, l’insensata scelta di eliminare il fattore della competitività nelle categorie dell’attività di base e la poca modernità delle regole. L’errore di fondo è concettuale: noi facciamo di tutto per far star bene gli adulti nel mondo dei bambini. È un suicidio ideologico che ci sta costando molto, sul piano della credibilità e della competitività sportiva». Parole che suonano come un monito e che aprono la strada al secondo j’accuse di Glerean. «Avere squadre professionistiche che scippano i giovani calciatori dai vivai delle società dilettantistiche prima del compimento dei 14 anni è inaccettabile – incalza l’allenatore della Marosticense – perché i ragazzi vengono presi, illusi, delusi e rispediti a casa. Facendo così i grandi club fanno spegnere la passione che arde in loro, danneggiando sia i ragazzi che le società di appartenenza. In pratica stiamo permettendo ai “grandi” di far perdere la magia che ci dovrebbe essere nello sport, cancellando le emozioni e sostituendole con la fredda legge dei numeri». Ogni cambiamento inizia sempre da un primo passo che, nel caso di Ezio Gleren, coincide con il progetto ideato dalla Marosticense. Il club, attualmente in Promozione, ha in previsione alcuni grandi cambiamenti che coinvolgeranno sia il settore giovanile rossonero che l’intero bacino del comprensorio. «Il nostro obiettivo è quello di creare delle sinergie sempre più strette con le società limitrofe – spiega Glerean – creando un polo a Marostica dove, con strutture adeguate, tutti i ragazzini potranno usufruire di una mensa, fare i compiti e praticare sport. L’idea è quella di creare una club house per gli oltre 300 bambini e di organizzare un programma di allenamenti differenziati per età e capacità. La crescita dei giovani dovrà passare necessariamente anche attraverso la crescita e la formazione professionale dei nostri educatori e di tutti gli allenatori. Stiamo già predisponendo le selezioni per trovare tecnici provvisti di patentino e partire dal nuovo campo sintetico fino al Rossoneri College». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alex Iuliano
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
68
U. Triestina
61
Feralpi Salò
58
Imolese
57
Sudtirol
55
Monza
54
Ravenna
53
Fermana
46
L.r. Vicenza Virtus
44
Sambenedettese
44
Vis Pesaro
40
Giana Erminio
40
Gubbio
40
Ternana
39
Teramo
39
Albinoleffe
37
Virtus Verona
37
Renate
35
Fano A.j.
34
Rimini
34
Imolese - Feralpi Salò
3-1
L.r. Vicenza Virtus - Gubbio
2-2
Monza - Rimini
3-0
Pordenone - Teramo
4-0
Renate - Giana Erminio
0-2
Sambenedettese - Albinoleffe
3-0
Ternana - Sudtirol
1-1
U. Triestina - Fermana
3-0
Virtus Verona - Ravenna
1-2
Vis Pesaro - Fano A.j.
1-0