13 novembre 2019

Sport

Chiudi

30.10.2019

Cartigliano d’assalto Ma la Luparense punta a vittoria e sorpasso

Esultanza dei giocatori del Cartigliano nel match contro l’Ambrosiana. Con la Luparense sarà big match
Esultanza dei giocatori del Cartigliano nel match contro l’Ambrosiana. Con la Luparense sarà big match

Come si ferma una corazzata? La risposta di Alessandro Ferronato, allenatore del Cartigliano, racchiude in sé speranze e certezze: «Servirà fare la gara perfetta, puntando sul gruppo e curando ogni minimo dettaglio». Oggi pomeriggio alle 14.30, nel turno infrasettimanale di Serie D, il Cartigliano capolista affronterà la Luparense guidata dal vicentino Enrico Cunico. I sammartinari sono reduci dalla scoppiettante vittoria casalinga per 4-0 contro il Belluno e da tempo stanno facendo sentire il loro fiato sul collo ai ragazzi di via Lungo Brenta, avanti di due punti in classifica. Da tutti considerata come la grande favorita per la vittoria del campionato, insieme all’Adriese, la Luparense si presenterà al Fair Play con tutti i suoi big disponibili. Il campo del Cartigliano, tuttavia, non è facile terra di conquista: finora i padroni di casa hanno sempre vinto fra le mura domestiche. «È evidente che Luparense e Cartigliano lottino per traguardi completamente diversi – spiega Ferronato – perché loro puntano ad approdare in Lega Pro mentre noi dobbiamo pensare a salvarci il prima possibile. Da quando la Luparense ha cambiato allenatore, c’è stata una netta sterzata in avanti e sono arrivati risultati importanti e punti preziosi. Guardando la loro rosa, spiccano nomi che potrebbero giocare tranquillamente in una categoria superiore: quindi viviamola serenamente, con la consapevolezza dei nostri mezzi e con la voglia di continuare a stupire». Il Cartigliano disegnato dal direttore sportivo Leopoldo Torresin e guidato dal suo storico allenatore è maturo al punto da poter gestire nel migliore dei modi la pressione: «Prima o poi la classifica si assesterà sui veri valori delle squadre in lotta per il vertice – conclude Ferronato – e come siamo stati bravi finora a restare coi piedi per terra, dovremo esserlo nel capire il momento e ricordarci chi siamo e da dove veniamo». Lo stadio, nonostante si giochi di mercoledì pomeriggio, è praticamente tutto esaurito con più di qualche tifoso che ha chiesto il permesso al lavoro pur di non mancare al derby. C’è grande attesa, insomma, per un match che pare destinato a riservare parecchie emozioni. «È pazzesco toccare con mano l’entusiasmo della gente – racconta Leopoldo Torresin – con appassionati di ogni età che conoscono a memoria la nostra formazione. Il vero “miracolo” che stiamo vivendo non è semplicemente quello di essere primi dopo dieci giornate, ma quello di aver raccolto sotto la nostra bandiera il tifo di centinaia di sportivi provenienti da ogni dove». Le ultime di formazione non prevedono cambiamenti rispetto al match di sabato contro il Cjarlins Muzane. In attacco occhi puntati su Leonardo Mattioli, alla ricerca del primo gol in stagione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alex Iuliano
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
28
Adriese
25
Cartigliano
25
Luparense
21
Union Clodiense Chioggia
21
Legnago Salus
21
Cjarlins Muzane
21
Mestre
20
Feltre
20
Chions
19
Ambrosiana
18
Caldiero
17
Este
16
Belluno
15
Montebelluna
14
Delta Rovigo
14
Villafranca Vr
12
Tamai
7
Vigasio
7
San Luigi
6
Adriese - Vigasio
3-1
Caldiero - Union Clodiense Chioggia
0-1
Montebelluna - San Luigi
1-1
Cartigliano - Campodarsego
1-3
Chions - Luparense
1-1
Este - Delta Rovigo
0-0
Legnago Salus - Belluno
3-0
Mestre - Cjarlins Muzane
3-1
Feltre - Tamai
0-1
Villafranca Vr - Ambrosiana
2-4