14 ottobre 2019

Sport

Chiudi

18.09.2019

Camisano a caccia dei tre punti per non dover usare la calcolatrice

Valdagno e Arcugnano tornano in campo dopo la sfida che domenica le ha viste di fronte. TROGU
Valdagno e Arcugnano tornano in campo dopo la sfida che domenica le ha viste di fronte. TROGU

Prima strettoia della stagione. Stasera, alle 20.30, si disputano gli ultimi 90’ della fase a gironi di Coppa Italia e Trofeo Veneto. E alla fine ne resterà (in corsa) soltanto una per quadrangolare. VINCERE. In Coppa a punteggio pieno, in campionato un avvio più faticoso del previsto. È l’estrema sintesi del primo segmento stagionale del Montecchio Maggiore, atteso oggi a un bivio del suo percorso: la trasferta, sul neutro di Badia Polesine, contro il Castelbaldo Masi, protagonista annunciato. Ai castellani serve solo vincere. Con il pari, infatti, passerebbero i padovani, forti di una miglior differenza reti. Destino nelle proprie mani anche per il Camisano, fin qui imbattuto in gare ufficiali: tre punti per non dover far calcoli e staccare il pass per la fase ad eliminazione diretta, Borgoricco permettendo: «Siamo partiti bene, è vero, ma c’è ancora tanto da lavorare – ammette l’allenatore Federico Molinari – perché anche domenica, nonostante la vittoria, abbiamo commesso troppi errori, anche di gestione. Stasera troveremo una squadra attrezzata e rapida, sarà una gara difficile». Segnali positivi dalla retroguardia (un solo gol incassato in quattro uscite). ANCORA DUE POSTI. Per Longare Castegnero e Schio, già qualificate, saranno 90’ di esperimenti, anche in vista del faccia a faccia in arrivo in campionato. Riflettori puntati quindi sulla sfida tra quelli che furono i “promessi sposi” nei mesi scorsi: Bassano e Valbrenta, con la Marosticense a fare da terzo incomodo. Al Trissino, invece, basterebbe far valere l’x-factor contro l’Unione La Rocca Altavilla (ancora in corsa) per proseguire nella competizione. FACCIA A FACCIA. In Prima categoria Malo ed Eurocalcio sono già ai sedicesimi di finale; intricata, invece, la situazione nei raggruppamenti 9, 12 e 13, dove quasi tutto può ancora accadere. Al Sovizzo serve l’impresa sul terreno del Valdalpone Roncà; stessa missione nel gruppo 11 per la Pedemontana contro la matricola terribile Zanè, a un punto dalla qualificazione. IN CAMPO DOMANI. Tra 24 ore, al netto di un paio di anticipi, tocca alla Coppa Vicenza “Memorial Anni” di Terza categoria concludere la sua fase a gironi. Due le compagini già sicure di un posto nei quarti di finale: 7 Mulini Fimon e Bassan Team Motta. •

Stefano Angonese
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
17
Luparense
16
Campodarsego
16
Adriese
15
Union Clodiense Chioggia
14
Caldiero
14
Ambrosiana
13
Legnago Salus
12
Cjarlins Muzane
12
Mestre
11
Feltre
10
Este
10
Vigasio
10
Belluno
9
Delta Rovigo
9
Chions
8
Villafranca Vr
8
Montebelluna
5
Tamai
3
San Luigi
1
Ambrosiana - Belluno
2-1
Montebelluna - Villafranca Vr
0-0
Cjarlins Muzane - Campodarsego
2-4
Delta Rovigo - Legnago Salus
2-0
Este - Chions
2-1
San Luigi - Adriese
1-6
Tamai - Cartigliano
2-2
Union Clodiense Chioggia - Luparense
1-1
Feltre - Caldiero
1-1
Vigasio - Mestre
1-2