23 maggio 2019

Sport

Chiudi

31.01.2019

Bassano, la semifinale è di rigore San Zeno eliminato dalla lotteria

Un’immagine di esultanza del Bassano, che ieri ha eliminato in Coppa Veneto il San Zeno. CECCON
Un’immagine di esultanza del Bassano, che ieri ha eliminato in Coppa Veneto il San Zeno. CECCON

Vincenzo Pittureri BASSANO È in una notte da cuore&batticuore che Bassano vola in semifinale allungando la striscia vincente del Mercante, sempre più “casa dolce casa”, dove costruire solo vittorie da agosto a oggi. Solo che stavolta occorre il brivido dei rigori per alzare le braccia al cielo in una serata da montagne russe con annessa coda al veleno e nuvole d’ira sparse al triplice fischio. Che in realtà l’incerto Puggina chiama già al quarto rigore di Frachesen tra l’incredulità e l’ilarità generale, dimenticando che c’erano altri due penalty. Il Bfc comincia in discesa: Donadello da ultimo uomo abbatte Bertollo e inevitabile doccia anticipata. Eppure i giallorossi invece di affondare i colpi fanno della gran flanella, c’è solo una minaccia innescata da Solomon e al minuto 33 sulla prima ripartenza altrui Bergozza è chirurgico a infilzare Pozzan. Suona la sveglia per Bassano e al 38' Frachesen batte in porta, Dalla Gassa respinge, arriva di gran carriera Torresan che da dentro l’area colpisce in pieno la traversa. Nel lato B Maino azzarda sia Garbuio che Xamin e da quel momento si gioca quasi a senso unico: lo stesso Xamin ammolla una gran lecca (al 9’) e centra da 25 metri la seconda asta di serata, mentre al 12’ il pivottone Garbuio aggancia la parità su un assalto convulso sottorete finalizzato da una capocciata ravvicinata. Quindi Dalla Gassa si oppone a Bertollo in girata (18’) e un attimo dopo su un break di San Zeno c’è Bonaguro che salva sulla linea su Bergozza. Ancora Bonaguro, stavolta sul fronte opposto, calcia alle stelle da tre metri e al 38’ di nuovo Dalla Gassa è ginnico sulla conclusione di Battistella. Ma al tramonto della sfida il subentrante Ceccato (44’) di crapa corregge un mischione in area piccola e, già ammonito, esulta togliendosi la maglia sotto l’angolo degli ultrà e si becca il rosso. Eterno extratime e al sesto dei 7 minuti di recupero l’unghiata del terzino Peron sugli sviluppi di un angolo vale il pari. Pare il preludio della condanna per Bassano e invece dal dischetto i tiratori scelti di Maino combinano un implacabile 5/5. Sull’altra sponda Belluzzi è il primo a presentarsi dagli 11 metri e l’unico a farsi ipnotizzare da Pozzan. •

Vincenzo Pittureri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0