22 agosto 2019

Sport

Chiudi

27.07.2019

Arzignano, test severo col Chievo Colombo fa esperimenti in difesa

Alberto Colombo è attento a ogni particolare in questa delicata fase della preparazione. TROGU
Alberto Colombo è attento a ogni particolare in questa delicata fase della preparazione. TROGU

Arzignano, è l’ora dell’esame Chievo. Dopo la prima amichevole stagionale disputata domenica scorsa contro il Real Vicenza (1-1 il finale), oggi alle 17 al centro sportivo Veronello (in via Veronello a Calmasino di Bardolino) la truppa comandata dal generale Alberto Colombo andrà a far visita ai gialloblu; un test prestigioso visto che l’Arzignano affronterà una formazione appena scesa dalla Serie A, ma che comunque servirà ai giallocelesti per mettere benzina nei serbatoi e per cercare di trovare pian piano la sintonia tra i giocatori e tra i reparti. «Giocando contro una squadra di valore come il Chievo - spiega l’allenatore - anche se si tratta di un match di precampionato ci teniamo a fare bella figura, anche se un occhio particolare in questo momento va ovviamente rivolto alla preparazione». Siamo solo a luglio e questa è la vostra seconda uscita. Cosa si attende dai suoi ragazzi? «L’amichevole ci potrà dire dove siamo a livello fisico, tecnico, tattico e se siamo riusciti a migliorarci nella conoscenza reciproca. Dal punto di vista tattico la nostra gara sarà incentrata prevalentemente sul lato difensivo ma sarà interessante vedere come la squadra reagirà al cospetto di un avversario di valore più alto; dovremo essere bravi a difenderci bene e al contempo servirà coraggio quando entreremo in possesso di palla». Relativamente agli interpreti può svelare qualcosa? «Penso che il giovane Bozzato non sarà della gara per via di un acciacco mentre Barzaghi e Rocco (ai box in settimana per piccoli risentimenti) sono recuperabili a meno di improbabili sorprese dell’ultima ora. In base anche alla disponibilità della rosa farò degli esperimenti a partire dalla difesa; proveremo delle nuove combinazioni in modo che i giocatori possano trovare il giusto feeling tra loro (a tal proposito pare possibile che al centro della retroguardia vengano schierati Bigolin e Pasqualoni, ndr)». Come stanno procedendo gli allenamenti? «Trovare l’amalgama giusto è un processo lungo ma stiamo lavorando bene; la squadra infatti si sta impegnando molto e in questo momento è importante non avere infortuni in modo tale da poter disporre della rosa al completo in attesa anche delle ultime integrazioni che giungeranno grazie al mercato». •

Francesco Meneguzzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1