23 maggio 2019

Sport

Chiudi

28.01.2019

Arzi, colpo basso e rimonta d’orgoglio

L’esultanza dei giocatori dell’Arzignano che con questo risultato possono continuare a cullare i loro sogni di gloria: la distanza dalla capolista rimane di tre punti. ARCHIVIO
L’esultanza dei giocatori dell’Arzignano che con questo risultato possono continuare a cullare i loro sogni di gloria: la distanza dalla capolista rimane di tre punti. ARCHIVIO

Daniele Zennaro CHIOGGIA Colpo gobbo dell’Arzignano che riesce ad espugnare il fortino della Clodiense e portare a casa una vittoria preziosissima, che vale oro colato nella corsa verso la promozione in Lega Pro. Non è stato per niente facile per la squadra di Daniele Di Donato avere ragione di una Clodiense che se l’è giocata ad armi pari, nonostante una differenza di classifica abissale ed è solo grazie ad un episodio favorevole che i giallocelesti hanno potuto alla fine gioire. L’Arzignano si presenta al “Ballarin” con un atteggiamento piuttosto spregiudicato, un 4-2-4 che fa capire subito quali siano le intenzioni della squadra. Maldonado e Hoxha stanno a guardia del centrocampo, mentre davanti la batteria delle bocche da fuoco fa davvero paura: Odogwu e Pllumbaj sono le due punte centrali, Forte e Valenti attaccano le ali, senza contare le scorribande, soprattutto sul settore di sinistra di Vanzan, più propositivo rispetto a Spaltro. La partenza della squadra di Di Donato è però da incubo perché dopo nemmeno 2’ di gioco la Clodiense è già in vantaggio: corner di Nappello, Forte si perde la marcatura su Djuric che di testa, indisturbato, mette dentro. Partita subito in salita, dunque, ma l’Arzignano ha il merito di tirarsi su le maniche e suonare la carica. Al 9’ potrebbe essere già pari se Pllumbaj non avesse calciato addosso ad un difensore una sorta di rigore in movimento. Bel movimento di Odogwu (12’) che aggira Granziera e poi calcia sul primo palo, dove però Camerlengo fa buona guardia. Attacca a testa bassa l’Arzignano che al 18’ si vede annullare un gol di Pllumbaj: il tocco dell’albanese, sul tentativo di Valenti, è in fuorigioco. L’Arzi è però premiato al 22’, al termine di un’azione personale di Valenti che parte dalla sinistra, salta Acampora, si accentra e spara un bolide che si insacca dove non batte il sole: 1-1. Raggiunto il pari, la veemenza dell’Arzignano si placa e torna ad attaccare la Clodiense che al 27’ vede Nappello innescare Fioretti che calcia sul portiere in uscita. Brivido per gli ospiti al 28’ quando Tosi esce a vuoto ma Bullo e Fioretti non ne approfittano. La ripresa è sicuramente più equilibrata, almeno fino al 19’ quando un’uscita sbilenca di Camerlengo consente a Pllumbaj di calciare, ma centra in pieno Martino, pur avendo tutta la porta spalancata. Nappello, al 22’, esalta le qualità di Tosi che si distende per mandare in angolo con la punta delle dita un gran tiro del giocatore granata. Nappello ci prova anche al 26’ ed al 34’ ma la mira non è certamente delle migliori. Al 39’ l’episodio che cambia il match. Ballarin, già ammonito, interviene a centrocampo sulle calcagna di Odogwu e viene espulso e nella successiva punizione Camerlengo interviene maldestramente con i pugni e Ferri è il più lesto di tutti ad addomesticare il pallone e mettere in porta per il gol del 2-1. La Clodiense si riversa con rabbia nella metà campo ospite e Tosi, al 41’, alza sopra la traversa una gran punizione di Nappello, salvando così ambizioni e risultato. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Daniele Zennaro
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0