16 dicembre 2019

Sport

Chiudi

06.05.2019

Spareggio indigesto Il sogno Tramarossa deraglia a Piombino

Andrea Campiello: ha chiuso la sfortunata gara con 20 punti. ARCHIVIO
Andrea Campiello: ha chiuso la sfortunata gara con 20 punti. ARCHIVIO

Nel basket per vincere bisogna segnare; chiudere una partita con 1/23 da dietro l'arco impedisce qualsivoglia ambizione di successo. Finisce dunque con una prova non all'altezza delle possibilità la stagione della Tramarossa, che in gara 3 esce sconfitta per 61 a 56 dal parquet di Piombino. Come accaduto nei precedenti due incontri gli attacchi partono a spron battuto, in particolar modo quello toscano; con i rimbalzi offensivi, ben 4 nei primi 4', i gialloblu propiziano un interessante parziale di 13-6. Ma Vicenza risponde con 11 punti filati nei 2' centrali del quarto, al termine del quale si giunge con i berici sopra di 1 grazie al 53% dal campo. La seconda frazione è caratterizzata da una valanga di errori da ambo le parti: la Tramarossa inizialmente va sul +6 ma da questo punto in poi si intestardisce sparacchiando da lontano, per un emblematico 1/12 da 3 a metà gara. La tensione è palpabile e anche Piombino, pur rientrando a contatto, non brilla e al riposo si va sul 28-27 per i padroni di casa. Dagli spogliatoi esce un Conte vivace, autore di 5 punti in rapida successione che rimettono Vicenza davanti. Ma le difficoltà a rimbalzo e al tiro non permettono la fuga, con Piombino che prende le redini e pare avere l'inerzia dalla sua; a tenere in piedi la baracca biancorossa ci pensa un Andrea Campiello straripante da 8 punti in 3' che consente ai berici di andare all'ultima pausa sul +4. Ma come accaduto in gara 1, l'avvio della frazione decisiva vede Vicenza intestardirsi in conclusioni forzate con 6 tiri di fila errati o stoppati; Corral interrompe la striscia dopo 4' da inizio quarto per il 48 pari. Fioccano le imprecisioni da ambo le parti ma i toscani hanno comunque il merito di essere sul +5 a 1'50" dalla fine, con Montanari fuori per falli nell'azione seguente. Due difese impeccabili permettono prima a Demartini e poi a Conte di siglare il -1 a 56" dal termine. Ma Piombino non trema più ed è precisa nel testa a testa finale con i liberi; non lo stesso vale per la Tramarossa, che termina con conclusioni che scheggiano appena il ferro. Alla sirena è festa grande per i padroni di casa mentre Vicenza, per la terza volta in altrettante apparizioni, l'avventura playoff si conclude al primo turno con rammarico, perché di fronte non c'era di certo una corazzata. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Vigonesi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
39
Legnago Salus
33
Cartigliano
32
Adriese
31
Ambrosiana
31
Feltre
30
Mestre
30
Cjarlins Muzane
30
Union Clodiense Chioggia
29
Luparense
25
Delta Rovigo
24
Belluno
24
Montebelluna
24
Este
22
Chions
22
Caldiero
20
Villafranca Vr
14
Tamai
10
Vigasio
10
San Luigi
9
Adriese - Villafranca Vr
5-1
Ambrosiana - Delta Rovigo
2-1
Belluno - Montebelluna
0-1
Campodarsego - Mestre
0-0
Cartigliano - Caldiero
1-1
Cjarlins Muzane - Tamai
2-1
Legnago Salus - Chions
2-0
Luparense - Feltre
2-3
San Luigi - Vigasio
3-2
Union Clodiense Chioggia - Este
2-1