06 agosto 2020

Sport

Chiudi

04.11.2019

Sarcedo terribile, non paga la matricola VelcoFin nei guai, ora traballa Gorgone

Un’immagine del derby: Sarcedo ha espugnato Vicenza. FOTO SMITH
Un’immagine del derby: Sarcedo ha espugnato Vicenza. FOTO SMITH

Sarcedo, è qui la festa. Per la VelcoFin InterLocks, invece, è notte fonda: nemmeno il derby ha saputo risvegliare le biancorosse da un sonno profondo. Andiamo al dunque: quanto rischia Gorgone dopo la quinta sconfitta di fila? Abbastanza. Ma il direttore generale del Vicenza, Mario Bedin, a cui vanno il pensiero e l'abbraccio per aver perso la mamma, a fine gara ha fornito delle spiegazioni: «In settimana ci siamo ritrovati per parlare della situazione, ma nel ko con Sarcedo l'allenatore è esente da colpe». Questo lascia credere che la squadra andrà avanti con Gorgone, almeno per il momento, anche se è evidente che per uscire dall'impasse (la VelcoFin si trova al penultimo posto della classifica con una sola vittoria) urge al più presto una scossa. La partita ha sorriso al neopromosso Sarcedo in versione "tutto e subito". Le gialloblu non hanno infatti perso tempo e hanno chiuso i primi 20' sul +23 grazie all'ottima Santarelli (ex di turno assieme a Colombo) in cabina di regia e ad una Iannucci scatenata sotto canestro. Fin troppo brutta per essere vera la VelcoFin, poco aggressiva in difesa e tenera in attacco; le biancorosse, entrate in campo senza mordente, sono apparse stordite dalla velocità d'azione delle avversarie, abili a sfruttare ogni minimo errore. Dopo la pausa lunga qualcuno si aspettava la reazione delle biancorosse, qualcun altro era pronto a scommettere sulla voglia del Sarcedo di prendere ancora il largo e chiudere il match. Il Vicenza, preso per mano da Monaco (9 punti in quasi 22'), si è reso protagonista di una bella rimonta, tanto da arrivare alla fine della terza sirena sul -12. Il quarto parziale è stato il più intenso. Le ragazze di Silvestrucci, meno brillanti fisicamente, hanno fatto fatica a contenere gli spunti offensivi di Profaiser e Zavalloni, la migliore della VelcoFin, protagonista a 5' dal termine con una bomba che ha ridato fiato e speranze. Con i due liberi di Monaco il Vicenza è arrivato a -7, ma il cronometro e il fieno in cascina messo dal Sarcedo nel primo tempo hanno consentito alla matricola di espugnare con merito il palasport di via Goldoni. Le gialloblu ora viaggiano in sesta posizione e possono essere soddisfatte del loro cammino. Quanto alla VelcoFin, la notte porterà consiglio. Di certo il saggio presidente (perché sempre lo resterà) Antonio Concato non avrebbe gradito la brutta figura. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno