21 settembre 2019

Sport

Chiudi

15.05.2019

Sarcedo, appuntamento con l’A2

Selfie di squadra per Erica Caracciolo e le compagne del Sarcedo, in campo stasera per la promozione
Selfie di squadra per Erica Caracciolo e le compagne del Sarcedo, in campo stasera per la promozione

Annamaria Polga SARCEDO Appuntamento con la storia questa sera per il Sarcedo, che alle 20, nel palazzetto dello sport di via Dalla Chiesa, affronterà il Pordenone. È il primo atto della finale playoff che decreterà la promozione in A2. Gara2 si disputerà mercoledì 22 a Pordenone, l’eventuale bella è stata spostata al 1° giugno a Sarcedo (la squadra di Altobelli, che disputa anche il campionato Under 18 come Famila Schio, sarà infatti impegnata il 25-26 e 27 maggio nell’interzona che stabilirà le finaliste nazionali di categoria). Questa sera le ragazze della rosa saranno tutte a disposizione, compresa la capitana Erica Caracciolo, da poco rientrata da un grave infortunio al ginocchio. «Se a inizio stagione - è il suo commento - qualcuno ci avesse detto che avremmo giocato la finale playoff per la promozione in A2, lo avremmo preso per pazzo. Non abbiamo mai parlato di promozione, a inizio stagione ci eravamo prefisse solo una cosa: di vincere tutte le partite, e ci siamo quasi riuscite (Sarcedo infatti è attualmente ancora imbattuto in casa, e finora ha perso solo due partite, entrambe in trasferta. Il rientro di Caracciolo è stato un po’ inaspettato. «Sento ancora male al ginocchio, i medici mi hanno fermata, ma io giocherò lo stesso, ci tengo troppo, voglio esserci a tutti i costi. Non mi sento comunque indispensabile, le mie compagne sono state bravissime, hanno vinto partite importanti anche senza di me». A fare la differenza in serie B è stata anche la presenza di un allenatore come Altobelli, nove scudetti con i Famila. «Indubbiamente sì, Giustino crede in ognuna di noi, conosce il basket in ogni sua sfaccettatura, ha fatto un lavoro davvero fantastico, insieme ad Anna Zimerle, al preparatore atletico Matteo Contalbrigo, e ai dirigenti del Sarcedo. Un pronostico per questa finale? «Siamo un gruppo davvero spettacolare, è venuta a crearsi la giusta alchimia. Sarà difficile, perché Pordenone è una squadra completa, con giocatrici forti in tutti i reparti; sulla carta probabilmente loro sono più forti di noi, ma come ci dice il nostro coach Altobelli, non sempre vince la squadra più forte, vince la migliore». •

Annamaria Polga
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
10
Ambrosiana
9
Union Clodiense Chioggia
8
Legnago Salus
8
Luparense
6
Campodarsego
6
Adriese
6
Vigasio
6
Caldiero
6
Cjarlins Muzane
6
Belluno
5
Delta Rovigo
5
Chions
4
Montebelluna
4
Villafranca Vr
4
Feltre
3
Mestre
2
Este
2
Tamai
2
San Luigi
1
Montebelluna - Cartigliano
1-1
Cjarlins Muzane - Ambrosiana
2-1
Delta Rovigo - Belluno
2-1
Este - Campodarsego
1-3
Mestre - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Union Clodiense Chioggia
1-6
Tamai - Luparense
3-3
Feltre - Adriese
1-1
Vigasio - Caldiero
2-0
Villafranca Vr - Chions
2-0