29 gennaio 2020

Sport

Chiudi

26.11.2019

Parquet bagnato, gara a singhiozzo

Un’azione di Camerra nel parquet di casa al palasport cittadino. Domenica forti disagi per le due squadre
Un’azione di Camerra nel parquet di casa al palasport cittadino. Domenica forti disagi per le due squadre

Il maltempo non ha fatto sconti neppure alle strutture sportive della città, alle prese con noti problemi dovuti alla carta d'identità e acuiti dalla pioggia che non ha dato tregua, appesantendo una situazione di fragilità a cui l'amministrazione sta cercando di porre rimedio. A farne le spese domenica è stato il principale impianto coperto del capoluogo, quel Palasport Città di Vicenza che sente sul groppone tutto il peso del mezzo secolo di vita. Le infiltrazioni dal tetto hanno portato a mettere in dubbio la disputa della gara di Serie B maschile fra la Tramarossa e la Corona Platina Piadena, poi regolarmente svoltasi seppur con un parquet lontano dalle ottimali condizioni: quasi ad ogni azione, infatti, i ragazzi addetti alla pulizia del terreno di gioco erano costretti ad asciugare i due angoli del campo in cui il gocciolamento dal soffitto continuava inesorabilmente. Il team manager della Tramarossa Andrea Tona entra nel dettaglio della vicenda: «Nella scorsa settimana i tecnici di AMCPS, in accordo con l'assessorato allo sport che si è attivato con rapidità, erano intervenuti per sistemare un problema già noto sul tetto. Non si sono poi verificati fastidi di sorta né sabato né domenica mattina, pur con tutta la pioggia che è caduta. Quando siamo arrivati nell'impianto poche ore prima della gara, invece, la situazione era cambiata, con l'acqua che scendeva giù in maniera nitida e costante. Fortunatamente quando sono arrivati gli avversari la frequenza è diminuita, rimanendo tuttavia nell'ordine della goccia caduta ogni 20" per tutto il riscaldamento e il prosieguo della gara». Da sottolineare, però, il comportamento della squadra lombarda: «Stante le condizioni - prosegue Tona - gli arbitri hanno chiesto un campo di riserva in caso di peggioramento. Dato che il PalaLaghetto era occupato dall'Araceli, abbiamo indicato il palazzetto di Dueville come eventuale sede di riserva. Piadena ha risposto di non avere problemi di alcun tipo in entrambe le ipotesi, permettendo così di giocare come previsto». Già in questo inizio di settimana gli addetti alla manutenzione dovrebbero tentare di arginare il problema anche se le carenze strutturali derivanti dal tetto piatto nonché ricco di avvallamenti, hanno bisogno di interventi complessi e costosi. Ma se il palasport di Via Goldoni fatica, gli altri edifici sportivi non se la passano meglio: a metà mese, nella precedente ondata di piovaschi, era stato il PalaLaghetto a patire per le precipitazioni provocando la cancellazione di diverse sessioni di allenamento, della prima squadra e delle giovanili, e lo spostamento di tre match delle categorie minori della Tramarossa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Vigonesi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
51
Legnago Salus
44
Ambrosiana
41
Cartigliano
41
Union Clodiense Chioggia
40
Mestre
38
Adriese
37
Feltre
37
Luparense
37
Cjarlins Muzane
35
Caldiero
34
Este
32
Chions
30
Delta Rovigo
30
Belluno
28
Montebelluna
26
Vigasio
20
Tamai
19
Villafranca Vr
17
San Luigi
17
Ambrosiana - Luparense
5-1
Cjarlins Muzane - Belluno
2-2
Delta Rovigo - Cartigliano
0-2
Este - Legnago Salus
0-3
Feltre - Chions
1-0
Mestre - Villafranca Vr
3-1
Montebelluna - Caldiero
0-3
San Luigi - Campodarsego
1-2
Tamai - Adriese
1-0
Vigasio - Union Clodiense Chioggia
1-3