19 aprile 2019

Sport

Chiudi

15.04.2019

Crema resta sempre indigesta E si profila l’incrocio nei playoff

Ivona Matic al tiro. FOTO SMITH
Ivona Matic al tiro. FOTO SMITH

Arriverà un giorno in cui Vicenza si mangerà la Crema in un boccone perchè prima o poi la storia gira. Intanto però la formazione di Sguaizer, seconda in classifica, resta imbattibile. Soprattutto per la VelcoFin sulla quale trova sempre il modo di imporsi. Alle volte a fatica, come accaduto in vari precedenti, altre senza patemi. È andata secondo pronostico: il Crema ha battuto il Vicenza in una partita che lascia in casa vicentina un po’ di amaro in bocca. Le padrone di casa non hanno certo disputato la loro migliore partita stagionale ma Ferri e compagne non hanno saputo approfittarne. A parte i primi 2 punti della capitana, la Velcofin InterLocks ha sempre inseguito senza mai mollare ma soprattutto l’imprecisione nei tiri liberi (7/16) e nei tiri da 3 (1/12), accompagnati da 22 palle perse, ha fatto la differenza. Ironia della sorte, va detto subito che è sempre più probabile, facendo i debiti scongiuri, che il primo playoff sarà proprio Crema-Vicenza. Ahiahi, che dolore ancor prima di giocare. Potrebbe però essere un accoppiamento molto stimolante, nel caso, per le ragazze di Corno che avranno il tempo per metabolizzare questa sconfitta e studiare meglio le lombarde, capire dove è possibile ferirle per poi tentare il blitz. Nel primo tempo del match gli allenatori si sono sbizzarriti alternando le difese individuali/zona e Corno ha presentato un’inedita 3/2 con Matic in punta. Il secondo tempo è corso via lineare: le due squadre si sono fronteggiate con la difesa individuale molto aggressiva, che però ha prodotto poco in attacco. Da parte vicentina va sottolineata la buona prova di Ivona Matic, con 17 punti e 9 rimbalzi. Purtroppo la serata nera al tiro delle giocatrici su cui Corno punta maggiormente ha fatto la differenza. Il primo periodo è stato il più equilibrato (13/12) come pure il secondo (29/24); nel terzo il Crema si è distanziato di 8/10 punti e il Vicenza si è imbambolato chiudendo sul 43/34. Nel quarto parziale, aperto da un 3+2 di Melchiori e un canestro di Blazevic che porta Crema al massimo vantaggio (50/34), si vede la reazione di Vicenza con Ferri, Stoppa e Colombo a fissare il punteggio sul 50/40 con 5’ ancora da giocare e qui avviene la sagra degli errori da una parte e dall’altra e a quel punto Vicenza lascia in terra lombarda i 2 punti augurandosi di ritrovarsi nello stesso palazzetto domenica 4 maggio. Da sottolineare per Crema la buona prova di Blazevic (10 punti e 11 rimbalzi) e di Alice Nori (10 punti e 10 rimbalzi).Per la squadra di Corno diventa ora determinante, per conquistare matematicamente i playoff, sconfiggere Varese, fanalino di coda, sabato prossimo alle 20.30 al palasport di via Goldoni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
68
U. Triestina
61
Feralpi Salò
58
Imolese
57
Sudtirol
55
Monza
54
Ravenna
53
Fermana
46
L.r. Vicenza Virtus
44
Sambenedettese
44
Vis Pesaro
40
Giana Erminio
40
Gubbio
40
Ternana
39
Teramo
39
Albinoleffe
37
Virtus Verona
37
Renate
35
Fano A.j.
34
Rimini
34
Imolese - Feralpi Salò
3-1
L.r. Vicenza Virtus - Gubbio
2-2
Monza - Rimini
3-0
Pordenone - Teramo
4-0
Renate - Giana Erminio
0-2
Sambenedettese - Albinoleffe
3-0
Ternana - Sudtirol
1-1
U. Triestina - Fermana
3-0
Virtus Verona - Ravenna
1-2
Vis Pesaro - Fano A.j.
1-0