20 maggio 2019

Sport

Chiudi

22.03.2019

«Amarezza smaltita, ora pensiamo a vincere»

Giorgio Galipò, Tramarossa
Giorgio Galipò, Tramarossa

È stato ingaggiato per dare una scossa dalla panchina alle rotazioni degli esterni e, nelle due gare in cui è stato a disposizione, Giorgio Galipò ha dato il suo: nella vittoria con Ozzano si è preso la scena, con un quarto finale da 12 punti, mentre nel ko con Bernareggio ha cercato senza successo di invertire la rotta. Il giovane messinese, giunto a fine febbraio da Caserta, è però convinto che le qualità della Tramarossa Vicenza siano ben diverse rispetto a quanto visto nell'ultima esibizione interna. Si descriva come giocatore; ha per caso qualche modello a cui si ispira? «Sono un playmaker che ama correre e dar ritmo alla squadra. In fase offensiva mi piace essere sfacciato cercando le penetrazioni in area o i passaggi ai compagni; inoltre, quando serve prendersi una conclusione difficile, non mi tiro indietro. Sono istintivo, amo più essere dinamico che fermarmi a riflettere. Ho avuto la fortuna di allenarmi sempre con play esperti e che mi hanno dato utili consigli per migliorare il mio gioco. Non ho un idolo a cui ispirarmi, ma diciamo che mi rivedo, anche come caratteristiche fisiche, in Isaiah Thomas (play dei Denver Nuggets, ndr)» Dopo queste settimane nel roster, quali sono le sue prime impressioni della squadra? «Questo è un gruppo unito e ambizioso, con voglia di raggiungere obiettivi di un certo spessore. Per quanto riguarda l'ambientamento, tutto è andato per il meglio: sin dal primo allenamento i ragazzi mi hanno coinvolto, facendomi subito sentire a casa» Due partite con esito diverso, quelle che ha giocato con la maglia di Vicenza. Cosa è mancato nell'ultima gara? «Nel primo quarto con Bernareggio abbiamo realizzato tiri aperti muovendo la palla e, al contempo, abbiamo contrastato al meglio le loro mosse; nel secondo tempo ci è mancato l'approccio dal punto di vista difensivo, non mettendo quella cattiveria giusta per opporci al meglio e trasformare i palloni rubati in contropiedi» Adesso la classifica si fa complessa e il calendario, che prevede la trasferta contro la capolista Cesena, non sorride di certo. «In questi giorni abbiamo già lasciato alle spalle l’amarezza dell'ultima sconfitta, dato che si trattava di una partita pesante e che, in caso di vittoria, avremmo eliminato pressoché completamente il pericolo playout. Ora è importante pensare alla prossima gara contro una squadra di alto livello e che ci creerà grattacapi; tuttavia non andiamo là dopo due ore e mezza di pullman partendo già sconfitti. Vogliamo giocarcela per tornare con la vittoria».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0