15 dicembre 2019

Sport

Chiudi

03.06.2019

Altobelli si gode il magic moment «A Sarcedo un’impresa pazzesca»

Giustino Altobelli mentre corre ad abbracciare le sue ragazze. Per il tecnico promozione speciale. CISCATO
Giustino Altobelli mentre corre ad abbracciare le sue ragazze. Per il tecnico promozione speciale. CISCATO

Annamaria Polga SARCEDO «Nella mia carriera ho allenato tantissime squadre, ma devo riconoscere che Sarcedo è speciale, perché è una squadra che trasmette emozioni, che gioca sempre con il cuore, che non molla mai, che sputa sangue…». È questo il bellissimo commento a caldo, a fine gara, di un emozionato Giustino Altobelli (nove scudetti conquistati, come vice allenatore, con il Famila Schio, dopo quello vinto con il Priolo in Sicilia). Al fischio di fine gara il palazzetto dello sport di Sarcedo si è trasformato in una bolgia, con il numerosissimo pubblico presente sugli spalti (oltre 500 persone) pazzo di gioia, insieme alla squadra, per la storica promozione in A2, giunta in gara3 con la vittoria contro Pordenone (62 – 54 il risultato finale). Sarcedo quindi questa volta ha fatto valere il fattore campo, saltato nelle due precedenti sfide (dopo la vittoria delle friulane in gara 1, la squadra di Altobelli era andata a vincere a Pordenone). «All’inizio della stagione- spiega il tecnico Altobelli- non avevamo minimamente preso in considerazione la possibilità di vincere il campionato. Solo verso metà stagione abbiamo cominciato a capire che forse c’era la possibilità di vincere, ed abbiamo preso consapevolezza che potevamo provarci. Giunti alla finale play off sapevamo che sarebbe stato difficilissimo: dovevamo affrontare il Pordenone, squadra che gioca con l’under 18 della Reyer Venezia, ma ci abbiamo creduto, fino alla fine. Non potevo chiedere di più alla squadra- continua Altobelli - sono davvero contento, soprattutto per lo staff e le ragazze che hanno fatto un lavoro pazzesco, ringrazio tutti: il mio staff (la vice Anna Zimerle e il preparatore atletico Matteo Contalbrigo) la società e soprattutto il pubblico, pazzesco, di questa sera». «Ricordo, conclude Altobelli – che all’inizio della stagione la mia vice, Anna Zimerle, mi aveva fatto notare che c’era poco pubblico sugli spalti. Vedrai, le avevo confidato, che tra non molto quegli spalti saranno pieni. E così è stato». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Annamaria Polga
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
39
Legnago Salus
33
Cartigliano
32
Adriese
31
Ambrosiana
31
Feltre
30
Mestre
30
Cjarlins Muzane
30
Union Clodiense Chioggia
29
Luparense
25
Delta Rovigo
24
Belluno
24
Montebelluna
24
Este
22
Chions
22
Caldiero
20
Villafranca Vr
14
Tamai
10
Vigasio
10
San Luigi
9
Adriese - Villafranca Vr
5-1
Ambrosiana - Delta Rovigo
2-1
Belluno - Montebelluna
0-1
Campodarsego - Mestre
0-0
Cartigliano - Caldiero
1-1
Cjarlins Muzane - Tamai
2-1
Legnago Salus - Chions
2-0
Luparense - Feltre
2-3
San Luigi - Vigasio
3-2
Union Clodiense Chioggia - Este
2-1