11 luglio 2020

Sport

Chiudi

07.10.2019

Al Famila non piace l’ora del caffè Ma con l’Empoli bastano 15 minuti

Francesca Dotto, capitana del Famila Schio impegnata in un contrasto con Madonna. LEGABASKET DONNE
Francesca Dotto, capitana del Famila Schio impegnata in un contrasto con Madonna. LEGABASKET DONNE

Marco Sessa CHIANCIANO TERME Il 18° Opening Day dell'89° Campionato italiano di basket femminile è ripartito praticamente da dove era terminato il campionato scorso: Schio, Venezia, San Martino di Lupari e Ragusa ancora protagoniste. Con le tre squadre venete ancora in grande spolvero. Prima dell'analisi delle partite è però necessario un commento sulla scelta della Lega Basket. Chianciano è senza dubbio una località graziosa e turisticamente interessante. E la Lega avrà trovato ponti d'oro e valide sponsorizzazioni; che, con le attuali contingenze economiche, non è cosa da poco. Però il palasport non è parso all'altezza dell’evento nazionale: piccolo, con una tribunetta da 300 posti o poco più; con il tabellone (elettronico!) che non dava i numeri delle singole atlete, né i punti né i falli; limitate e precarie le postazioni stampa: per avere le formazioni e gli scout finali bisognava quasi mendicare. Detto doverosamente questo, il Famila ha faticato più del dovuto per avere ragione dell'Empoli (73-57); merito certo della squadra toscana, bene impostata e grintosa, che ha condotto la gara per due tempi e mezzo. Schio ha forse pagato lo scotto dell'esordio (è stata la prima formazione a scendere in campo, sabato alle 14); ma ha denunciato imprecisione in attacco e smagliature in difesa. Poi, negli ultimi 15' , si è visto il Famila che siamo abituati a conoscere. Delle altre "grandi", Venezia ha lasciato al palo Torino (81-64); Ragusa non ha dato scampo a Lucca (73-54); San Martino di Lupari ha superato un po’ a fatica Battipaglia (71-59). Per quanto riguarda le "piccole", Sesto San Giovanni ha bene impressionato superando Palermo (70-57); Broni ha battuto Bologna (79-76) dopo 40' tiratissimi; Vigarano-Costa Masnaga è finita 83-77. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Sessa
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno