22 aprile 2019

Sport

Chiudi

02.12.2018

Ultrabericus, in 1000 per la vittoria

Il vincitore della scorsa edizione dell’Ultrabericus, Luca Miori. ARCHIVIO
Il vincitore della scorsa edizione dell’Ultrabericus, Luca Miori. ARCHIVIO

La festa abbia inizio. L'Ultrabericus Winter, al via oggi alle 9.30 da piazza Rumor ad Arcugnano, è in fase di decollo con quasi 1000 concorrenti. Il numero di pettorali prenotati, per regolamento, si è chiuso a quota 900, con ulteriori 70 accettati in overbooking e le ultime due settimane dedicate allo scambio tra rinunciatari e iscritti in lista d'attesa. Sarà da vedere se il freddo spaventerà qualcuno o se il numero di partenti supererà, come previsto, i 900 intrepidi atleti. Uno su tutti, il favorito Luca Miori, vincitore della passata edizione, che avrà in Simone Wegher, al rientro dopo un'estate di acciacchi, ma con la vittoria a mani basse dell'Ultrabericus di marzo in tasca, il principale rivale. Sarà una sfida tutta in casa trentina. Scendono invece dalla Valle dell'Agno i due potenziali guastafeste Mirko Cocco, che ha dalla sua un motore giovane carico di entusiasmo, e Filippo Dal Maso, che può invece mettere in campo la sua lunga esperienza di trail runner sulle lunghe distanze e saprà sicuramente approfittare di ogni possibile momento di debolezza degli avversari. Mattia De Paoli e Francesco Lorenzi non staranno a guardare. «Con l'arrivo della prima neve ho fatto le prime uscite di scialpinismo che rafforzano il fisico, ma più che altro la mente, permettendomi uno stacco dalla corsa – spiega il trentino Miori -. Filippo Dal Maso ha pronosticato il mio bis, ma credo ci siano molti atleti validi, poi la giornata di gloria o meno può capitare più o meno a tutti. Il percorso lo ricordo regolare con saliscendi abbastanza continui, sicuramente la salita muscolarmente più impegnativa la si incontrerà a trequarti di gara ed è di quelle che può mettere a dura prova chi ha osato troppo nella parte iniziale. Non ho particolari aspettative, l'importante è chiudere con buone sensazioni questo 2018, ci sono parecchi altri forti atleti che ben tutti conoscono. Credo che poter correre al pari con loro sicuramente sarà di stimolo e renderà la competizione più avvincente». Da un esperto, il consiglio per i meno esperti: «Essendo un percorso continuamente nervoso, consiglio di gestire bene il recupero tra uno strappo e l'altro evitando di andare fuori giri». •

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
69
U. Triestina
64
Imolese
58
Feralpi Salò
58
Sudtirol
55
Monza
54
Ravenna
54
Fermana
47
L.r. Vicenza Virtus
45
Sambenedettese
44
Teramo
42
Giana Erminio
41
Gubbio
41
Ternana
40
Vis Pesaro
40
Albinoleffe
40
Renate
38
Virtus Verona
38
Rimini
37
Fano A.j.
35
Albinoleffe - Monza
3-0
Fano A.j. - Virtus Verona
1-1
Feralpi Salò - U. Triestina
0-2
Fermana - Imolese
1-1
Giana Erminio - Ternana
0-0
Gubbio - Pordenone
2-2
Ravenna - L.r. Vicenza Virtus
0-0
Rimini - Sambenedettese
3-1
Sudtirol - Renate
0-1
Teramo - Vis Pesaro
2-1