16 ottobre 2019

Sport

Chiudi

13.04.2019

Sarà un piacere correre insieme a tanti amici la Puro 10000 di Zanè

Deborah Toniolo dopo una gara: domani chiuderà la sua carriera
Deborah Toniolo dopo una gara: domani chiuderà la sua carriera

Una Puro 10000 tutta da vivere. Saranno 10 km speciali quelli che affronterà la maratoneta vicentina Deborah Toniolo al via della stracittadina di Zanè organizzata dagli amici del Fai Zanè Runners Team per concludere la sua lunga carriera agonistica assieme a colleghe di nazionale come Anna Incerti, Rosalba Console e Giovanna Volpato e altri maratoneti azzurri tra cui il campione olimpico di Atene 2004 Stefano Baldini, conosciuto durante un raduno in Namibia. Come si sente alla vigilia? Sono contenta perché questo evento sta riscuotendo molto entusiasmo, molte persone mi chiedono e i ragazzi del Fai Runners stanno facendo davvero un ottimo lavoro. Per me sarà un piacere correre a Zanè insieme a tante persone che hanno condiviso i momenti più belli della mia carriera. Come le è nata la passione? Ho iniziato a praticare atletica con i giochi della gioventù alle scuole medie e con Walter Dalle Molle all’US Summano. È lui che mi ha fatto innamorare dell’atletica e della corsa. La maratona non gli è mai piaciuta e, così, al momento opportuno, mi ha presentato Massimo Magnani. Quando ha deciso di passare alla maratona? Nel maggio 2003 mi trovavo a Rimini alla Fiera del Fitness, uno stand di cosmetici aveva organizzato una piccola gara sul tapis roulant: bisognava correre per 10 minuti e i tre che avessero percorso più km avrebbero ottenuto il pettorale per la maratona di New York. Ho partecipato quasi per scherzo, ma sono arrivata terza e ho vinto il viaggio per la Grande Mela. La corsa le ha fatto trovare anche l'amore. Ho conosciuto Giovanni Ruggiero durante un raduno a Sankt Morizt e lì è scoccata la scintilla tra un napoletano una vicentina. Alternavamo periodi di allenamento a Piovene e a Sorrento, dove attualmente vivo. Nel 2012 sono diventata mamma di Giorgia. Quando ha compito 15 mesi ho corso a Osaka in 2h31’42 guadagnandomi la partecipazione per gli Europei di Zurigo. Nei raduni di preparazione veniva anche lei e spesso c’era anche Martina, la figlia di Incerti, con cui l’amicizia risale agli Europei di Goteborg. Domani alla Puro Mini Runners le nostre figlie correranno insieme. Qual è il segreto per correre sotto le 2h30? Sicuramente la salute, lo stare bene e la continuità nella preparazione ma anche un pizzico di fortuna. Una maratona non la improvvisi. Cosa farà ora Deborah Toniolo? Questo sarà un anno di transizione. Mi dedicherò alla famiglia e al lavoro godendomi la normalità e mi ritrovo ad avere meno tempo libero di prima. Sto assaporando la possibilità di fare viaggi, gite fuori porta mentre tutto prima girava intorno alle manifestazione importanti. Vorrei però rimanere nell’ambito sportivo che mi ha dato molto.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
17
Luparense
16
Campodarsego
16
Adriese
15
Union Clodiense Chioggia
14
Caldiero
14
Ambrosiana
13
Legnago Salus
12
Cjarlins Muzane
12
Mestre
11
Feltre
10
Este
10
Vigasio
10
Belluno
9
Delta Rovigo
9
Chions
8
Villafranca Vr
8
Montebelluna
5
Tamai
3
San Luigi
1
Ambrosiana - Belluno
2-1
Montebelluna - Villafranca Vr
0-0
Cjarlins Muzane - Campodarsego
2-4
Delta Rovigo - Legnago Salus
2-0
Este - Chions
2-1
San Luigi - Adriese
1-6
Tamai - Cartigliano
2-2
Union Clodiense Chioggia - Luparense
1-1
Feltre - Caldiero
1-1
Vigasio - Mestre
1-2