18 giugno 2019

Sport

Chiudi

20.05.2019

L’asta di Marin vale oro Kouakou, doppio argento

Andrea Marin è campione universitario nel salto con l’astaMoillet Kouakou sul podioStefano Furlani
Andrea Marin è campione universitario nel salto con l’astaMoillet Kouakou sul podioStefano Furlani

L’asta di Marin riprende quota a L’Aquila. Lo stadio Di Cesare del capoluogo abruzzese ha ospitato l'edizione 2019 dei campionati nazionali universitari a dieci anni dal terremoto che ha colpito la città. Molti gli studenti vicentini, in forza ai vari Cus Padova, impegnanti nelle due giornate di gare. Andrea Marin, studente di ingegneria gestionale a Vicenza, conquista il quarto tricolore della carriera dopo quello under 16 nel 2014 e under 20 indoor e outdoor nel 2018. Un sovraccarico osseo alla schiena ha costretto l’atleta seguito da Marco Chiarello a saltare la stagione al coperto; Marin ha ripreso gli allenamenti a febbraio ed è rientrato in gara al primo appuntamento regionale dei societari assoluti con 4.50. Ai tricolori universitari l’astista dell’AV incrementa lo stagionale arrivando a 4.70, dimostrando di essere in crescita di condizione. Seppur in non perfette condizioni fisiche Moillet Kouakou, iscritta a mediazione linguistica a Padova, riesce a mettersi al collo l'argento nei 200 con il crono di 24”82 dopo essere rimasta fuori dalla finale dei 100 con 12”37 e aver contribuito al secondo posto della 4x100 del Cus Padova (47”55). Stefano Furlani, che studia medicina a Ferrara, coglie il bronzo nei 3000 siepi con il crono di 9’22”66 e giunge decimo nei 5000 con 15'55. Progressi negli 800 per il tricolore assoluto all'aperto Enrico Brazzale che conquista il bronzo con 1’50”05 dietro ai due campioni italiani assoluti indoor degli 800 e dei 1500 Simone Barontini (1’49”18) ed Enrico Riccobon (1’49”96), già vincitore del titolo universitario dei 1500. Lo studente di legge a Padova, campione italiano universitario uscente, ha dovuto fare i conti con un problema muscolare che l’ha condizionato nelle settimane prima dell’esordio ma ha già tolto due secondi al tempo ottenuto alla fase regionale dei societari assoluti che si è tenuta a San Biagio di Callalta. Ai piedi del podio del triplo Francesco Battistello, iscritto a ingegneria e innovazione del prodotto a Padova, che atterra a 14m88 per poi scendere di nuovo in pedana, il giorno seguente, e ottenere il settimo posto nel lungo con 6m67. Lo scorso anno Battistello era giunto terzo con il nuovo primato di 15m06. Quinto posto nel lungo per Riccardo Miglietta con 6m79 Non ha potuto prendere parte alla rassegna il saltatore Gianluca Santuz, quinto nella passata edizione, a causa di una distorsione al ginocchio con rottura del legamento crociato con conseguente operazione. •

CH.RE.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0