06 giugno 2020

Sport

Chiudi

03.02.2020

Corà e Grosjean, volti noti all’Aim Energy

L’arrivo di Giovanni Corà,  vincitore dell’Aim Energy Trail 2020Da sx Lucia Forte (2a), Mélina Grosjean (1a)  e Sara Trevisan (3a)Nonostante la fatica, il sorriso non è mancato agli atleti in garaUn passaggio dell’Aim Energy Trail nei pressi del santuario di Santa Libera a Malo. FOTO  ALBERTO  SGARABOTTO
L’arrivo di Giovanni Corà, vincitore dell’Aim Energy Trail 2020Da sx Lucia Forte (2a), Mélina Grosjean (1a) e Sara Trevisan (3a)Nonostante la fatica, il sorriso non è mancato agli atleti in garaUn passaggio dell’Aim Energy Trail nei pressi del santuario di Santa Libera a Malo. FOTO ALBERTO SGARABOTTO

Chiara Renso MALO Giovanni Corà trionfa nella gara di casa. Il portacolori del gruppo sportivo Aim si aggiudica la quinta edizione dell’Aim Energy Trail disputato ieri mattinata sulle colline di Malo. La militare francese di stanza a Vicenza Mélina Grosjean (Tornado) è invece ancora una volta la vincitrice in campo femminile. Corà, quarto nella passata edizione, riesce a distanziare di due minuti, negli ultimi cinque chilometri, il trevigiano Mirko Miotto, con il quale aveva corso i primi tre quarti di gara. I due hanno fatto sin da subito il vuoto, ma nel tratto finale il vicentino ha cambiato marcia andando a tagliare per primo il traguardo con l'ottimo crono di 1h40’06. Con questo di Malo il 24enne porta a quattro i successi nel trail dopo Schio City Jungle, Ultrabericus Urban e Strafexpedition 20 km. Secondo in 1h42’09 Miotto, giù quarto al Dolomiti Extreme trail 103 km nel 2018. Sale sul terzo gradino del podio il duevillese Michele Meridio, quinto al Trail della Lepre Bianca e terzo al Ghel Trail, che ha mantenuto la terza posizione per tutta la gara dato che i primi due erano imprendibili, già dalle prime battute con circa tre minuti di vantaggio al passaggio del decimo chilometro. Sono stati 500 i concorrenti al via della competizione che quest’anno prevedeva la distanza unica di 23 chilometri e 1000 metri di dislivello positivo con partenza e arrivo nei pressi del centro giovanile di Malo, attraversando le località di San Valentino, Monte Pian, Monte Pulgo e Priabona Alta. La gara femminile registra il terzo successo in poco più di un mese della francese Grosjean (Tornado), che per il terzo anno consecutivo si presenta per prima al traguardo dell’Aim Energy, coprendo la distanza con un crono di tutto rispetto, 1h56’49 (20° tempo assoluto, unica donna sotto le due ore), rifilando un distacco di circa 10’ alla seconda classificata, la padovana Lucia Forte (United Trail), seconda al Trail della Bora e all'Ecorun di Monteforte dietro proprio alla francese, che si sta preparando per la Transgrancanaria. Completa il podio femminile la specialista azzurra delle 24h e vincitrice dell'ultima edizione dell’Ultrabericus, Sara Trevisan, che ha scelto di cimentarsi in questa gara per variare gli allenamenti nelle lunghe distanze. La veneziana, 28a ai Mondiali 24 h di Albi e seconda italiana alla 100 km del Passatore, si sta preparando per i campionati europei di Verona e sarà di nuovo al via dell’Ultrabericus. Giunge ai piedi del podio l’atleta di casa, Tiziana Scorzato (Aim). L’Aim Energy ha rappresentato un ottimo allenamento in vista dei 100 km dell’Ultrabericus per Turi Sambo, Pierpaolo Cattaneo e Davide Caffoni che hanno raggiunto direttamente di corsa, 26 km e 500 mD+, il luogo di partenza partendo da piazza San Lorenzo a Vicenza. Gli organizzatori hanno premiato l’atleta proveniente da più lontano, Mirko Martini, proveniente dalla provincia di Frosinone, il più giovane, Alessandro Celsan (Vicenza Runners), classe 1999, e l’atleta con più primavere Roberto Giacon, classe 1947. A premiare l’amministrazione unico di Aim Energy Fausto Costenaro, che ha preso anche parte alla corsa. Il riconoscimento del Comune di Malo è stato assegnato a Emilio Trevisan (Urban Runners) che ha corso la gara in maschera. La società con più arrivati al traguardo è stata l'Atletica Vicentina (32), seguita dalla United Trail & Running (30) e dalla Fai Zanè (27). Il comitato organizzatore del Gruppo Sportivo Aim, ha voluto omaggiare la Pro loco di Monte di Malo capitanata da Arcadio Mondin per l'ottimo lavoro svolto in cucina nella preparazione della pasta e del minestrone, molto apprezzati dai concorrenti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Chiara Renso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno