25 agosto 2019

Sport

Chiudi

11.08.2019

Cestonaro vola nella Super League Il record personale vale un bronzo

Ottavia Cestonaro impegnata in pedana in una recente competizione internazionale. FOTO DI ARCHIVIO
Ottavia Cestonaro impegnata in pedana in una recente competizione internazionale. FOTO DI ARCHIVIO

Ottavia Cestonaro assaggia i Mondiali di Doha. L'azzurra dei Carabinieri realizza una prestazione maiuscola nel corso della Super League dei Campionati Europei a squadre che si concluderanno nel tardo pomeriggio di oggi a Bydgoszcz. Cestonaro, seguita dal padre Sergio in collaborazione con l'ex azzurra Barbara Lah, coglie un importante terzo posto nel salto triplo atterrando, per la seconda volta in carriera, sopra i 14 metri realizzando il nuovo primato personale di 14.18, appena due centimetri in meno del minimo per la rassegna di Doha. La prestazione colloca la vicentina al sesto posto delle liste italiane all time in compagnia di Antonella Capriotti che, a Stoccarda nel 1993, aveva saltato la stessa misura. La 24enne si era portata sopra i 14 metri nel 2018 alla sua prima uscita con la nazionale assoluta ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona dove aveva colto l'argento con 14.05, guadagnandosi la convocazione per gli Europei di Berlino. Sulla pedana di Bydgoszcz Cestonaro ha aperto la serie di salti con il nuovo stagionale di 13.73 che l'ha vista posizionarsi al quarto posto provvisorio per poi scendere fino al settimo posto nel secondo round di salti pur migliorandosi fino a 13.82, misura seppur ventosa. Nel terzo salto, prima dell'ultima di finale, la vicentina realizza il capolavoro e atterra a 14.18, migliorandosi di 13 centimetri dal precedente primato per la gioia di 'babbo' Sergio lì presente. Vittoria alla greca Paraskevì Papahristoù con 14.48 e la spagnola Ana Peleteiro con 14.27. «L'ho tirato fuori dal cuore- commenta Cestonaro- sono venuta qua con l'intento di saltare per la famiglia Fortuna. Poi mi sono trovata a saltare anche per Fabrizio Schembri che sta attraverso un periodo difficile e per il mio ragazzo Marco che, all'esordio con la nazionale assoluta di rugby, si è fermato per un piccolo infortunio. Oggi mi sono resa conto che questa è la mia forza, saltare per le persone che amo aiuta. Dietro alla prestazione c'è tanto lavoro, di mio padre e di Barbara Lah, una stagione difficile dopo un infortunio importante, c'era la mia famiglia. Lo sport in questi momenti ti fa capire di quanto sia un mondo meraviglioso e di quanto amore e sentimenti aiutino a raggiungere obiettivi sportivi importanti». Cestonaro è riuscita a ribaltare una stagione iniziata in salita a causa dei due infortuni accusati nel corso del periodo invernale. La seconda giornata di gare regala molte soddisfazioni alla squadra azzurra che si colloca provvisoriamente al terzo posto. L'atleta di Umberto Pegoraro, Johanelis Herrera (Atl. Brescia) contribuisce al sesto posto complessivo della 4x100 azzurra (44”20) che vedeva al via Zaynab Dosso, Gloria Hooper e Anna Bongiorni. Nel tardo pomeriggio di oggi scenderà in pista anche il vicentino Matteo Galvan (Fiamme Gialle) impegnato nella 4x400. •

Chiara Renso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1