10 luglio 2020

Sport

Chiudi

04.10.2019

Anche i computer contro Ottavia Il salto è buono ma non è misurato

Ottavia Cestonaro fuori da una finale non impossibile. L'azzurra dei Carabinieri conclude la sua avventura mondiale a Doha con il 17° posto nelle qualificazioni del triplo eguagliando la sua quarta miglior misura di 13.97, ottenuta al secondo tentativo. La gara inizia subito in salita per la 24enne che effettua un buon primo salto che, però, non le viene misurato per un problema con l'informatica. Cestonaro attende la misura e, dopo qualche minuto, un giudice le si avvicina per comunicarle che il salto non è stato misurato e che deve rifarlo, subito, senza nemmeno una pausa. L'azzurra ritorna subito in pedana ma il salto finisce nullo per tre centimetri. Nella seconda prova Cestonaro, seppur regalando qualche centimetro alla tavoletta, piazza la misura di 13.97, non distante dall'ultima misura valida di 14.12 necessaria per inserirsi tra le migliori dodici della finale. Nell'ultimo l'allieva del padre Sergio e dell'ex azzurra Barbara Lah prova a forzare sfruttando al massimo l'ultima possibilità a disposizione ma il salto è nullo. Se la vicentina si fosse ripetuta vicino al proprio primato di 14.18 avrebbe avuto la possibilità di disputare la finale. Solo cinque atlete riescono a garantirsi la qualificazione automatica con prestazioni oltre i 14.30 tra cui la capolista stagionale Rojas che, solo al secondo tentativo, trova la qualificazione con 14.31. Fuori dai giochi per le medaglie anche Urrutia e Povea, atlete che in questa stagione hanno saltato rispettivamente 14.58 e 14.73. La giamaicana Ricketts è la migliore dei turni eliminatori mettendo subito a referto un 14.42 al primo round così come la statunitense Orji subito atterrata a 14.30. Serve la seconda prova alla colombiana Ibarguen (14.32) e all'ucraina Saladukha (14.32) per assicurarsi il passaggio automatico. Nel pomeriggio odierno della rassegna iridata di Doha si disputeranno le batterie delle 4x100 maschili e femminili. Nel quartetto femminile dovrebbe essere titolare Johanelis Herrera (Atl. Brescia), tricolore assoluto indoor dei 60 e vicecampionessa dei 100, che ha fatto parte della formazione azzurra quinta ai World Realy di Yokomana disputati a maggio. «Sto bene- spiega la sprinter-ho risolto il problema alla caviglia grazie al mio allenatore Umberto Pegoraro che mi ha rimesso in piedi. All'inizio ero un po'preoccupata perchè non riuscivo a camminare bene, ho fatto anche una risonanza e mi hanno trovato una semplice ciste, un'infiammazione. Adesso la gestisco non mi dà problemi. Noi ragazze siamo super cariche e unite, a Doha ci aspettiamo grandi cose, vogliamo a tutti i costi questa qualificazione cercando a tutti i costi di portarla a casa». L'ultimo test agonistico in vista di Doha della staffetta veloce era stato effettuato il 29 agosto in occasione della prima finale della IAAF Diamond League di Zurigo a cui Herrera non aveva partecipato perchè tenuta precauzionalmente a riposo per un fastidio fisico. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Chiara Renso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno