19 novembre 2019

Sport

Chiudi

27.06.2014

Gios: "Vogliamo
più squadre in Elite A"

La conferenza
La conferenza

Si è svolta questa mattina, presso la sede del CONI di Bolzano, la conferenza stampa del settore hockey della F.I.S.G. alla presenza del Presidente Federale Andrea Gios, del Vicepresidente Reinhard Zublasing e del consigliere di settore hockey ghiaccio Tommaso Teofoli.
I tre relatori, alla prima uscita ufficiale con la stampa, dopo l’assemblea elettiva dello scorso 31 maggio, hanno esposto ai diversi giornalisti presenti le prime e più significative iniziative del mondo hockey con particolare riguardo ai campionati, settori giovanili, collaborazione con le società e crescita del movimento a medio e lungo termine. E’ stata l’occasione anche per presentare l’iniziativa che prevede il coinvolgimento di un gruppo di tecnici per meglio comprendere le iniziative che dovranno svilupparsi nel futuro con particolare attenzione al mondo dei giovani.
Il Presidente Andrea Gios ha sottolineato che il termine ultimo per l’iscrizione al prossimo campionato Elite A sarà tassativamente fissato per il prossimo martedì 15 luglio.
Da ultimo, ma non per importanza, è stato presentato il nuovo logo della I.I.H.A. – Italian Ice Hockey Association, da oggi nuovo emblema Federale del settore.
<< Il nostro obiettivo per il nuovo quadriennio - spiegano i tre relatori - è quello di rifondare e ricostruire la casa dell’hockey ghiaccio italiano. Il nostro compito primario è quello di allargare il numero delle squadre partecipanti alla massima Serie Elite A e di recuperare piazze importanti come quelle della Serie A2 ed anche di altre realtà che stanno cercando di pianificare il loro futuro in base alle scelte dalla F.I.S.G. Per questo abbiamo abbassato in maniera drastica il numero degli stranieri che passa a quattro, proprio per poter permettere un contenimento dei costi ed una maggiore facilità d’accesso a quelle compagini che dispongono di meno risorse. Questo allargamento della massima serie non ha limiti temporali e potrebbe andare a regime anche per le prossime stagioni. Ci preme solo dire che con regole certe e chiare possiamo creare le condizioni per un ritorno di quelle formazioni che hanno fatto la storia dell’hockey ghiaccio italiano. Inoltre vorremmo anche controllare lo stato di salute economico dei team per una gestione oculata e certa delle risorse delle singole squadre. In questo senso il mandato federale ci permette di controllare lo stato delle finanze degli associati. Vogliamo anche dare più spazio alla formazione ed alla preparazione dei singoli atleti per costruire qualcosa d’importante per il futuro in modo da tutelare i giovani prodotti dai vivai. In questo senso un pool di qualificati esperti internazionali si riunirà in questo fine settimana ad Asiago per meglio fotografare la situazione dell’hockey ghiaccio italiano nella sua interezza e porre le migliori strategie per la pianificazione del quadriennio olimpico al fine di gettare le basi per le linee guida del futuro hockeistico italiano. Il “pool” di esperti dovrà fornire una visione di ciò che servirà per lo sviluppo della disciplina al fine di raggiungere un miglioramento generale del nostro movimento. Un altro passo importante, inoltre, sarà quello di unificare la L.I.H.G. Lega Italiana Hockey Ghiaccio con I.I.H.A. Italian Ice Hockey Association, per avere all’interno della stessa Federazione un’unica entità che possa occuparsi al meglio della nostra disciplina sotto tutti i profili compresi marketing e comunicazione. Siamo convinti che questi passi potranno sicuramente contribuire ad innalzare il livello del nostro sport in un arco di tempo accettabile >>.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
31
Cartigliano
28
Adriese
25
Union Clodiense Chioggia
24
Legnago Salus
24
Cjarlins Muzane
24
Mestre
23
Luparense
21
Feltre
21
Chions
19
Este
19
Ambrosiana
19
Caldiero
18
Montebelluna
17
Delta Rovigo
15
Belluno
15
Villafranca Vr
12
Tamai
7
Vigasio
7
San Luigi
6
Ambrosiana - Caldiero
1-1
Belluno - Cartigliano
0-2
Campodarsego - Adriese
2-1
Cjarlins Muzane - Villafranca Vr
4-3
Delta Rovigo - Feltre
1-1
Luparense - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Mestre
1-2
Tamai - Montebelluna
0-2
Union Clodiense Chioggia - Chions
3-2
Vigasio - Este
1-4