12 dicembre 2019

Spettacoli

Chiudi

19.07.2017

L'Arlecchino furioso dello Stabile
conquista Bassano:
applausi a Stivalaccio Teatro

Alessandra Agosti

BASSANO

A passare dagli ampi spazi del Teatro Goldoni di Venezia (per il quale è nato come annuale “esperienza” estiva) al palco montato nel fresco della corte di Villa Ca’ Erizzo a Bassano, ospite di Operaestate, l’Arlecchino furioso dello Stabile del Veneto rischiava non poco. Ma i prodi attori di Stivalaccio Teatro, che del canovaccio sono anche autori con Giorgio Sangati, il loro mestiere lo sanno fare. Lo hanno dimostrato una volta di più l’altra sera, con questo “Arlecchino” fuoco e fiamme, che gioca a quel gioco che è la Commedia dell’ arte: quel teatro magico, che proprio nell’essere un teatro “bambino” trova la propria forza deflagrante, capace di lanciarti in un universo di fantasia, nel quale il massimo dell’ effetto è un mare ricreato con due teli blu. E tu ci credi.

Certo, gli inserti in altre lingue, utili per i turisti del Goldoni, si sarebbero potuti eliminare. È pur vero, d’ altra parte, che i comici dell’ arte parlavano mille dialetti e giravano per l’Europa; che la stessa Venezia era una metropoli multietnica; e che gli attori di Stivalaccio li fondono nel testo con grazia divertita, trovando una ragion d'essere.

Tra i contrappunti di fisarmonica di Veronica Canale, la compagnia mette in scena un ingranaggio perfetto e il pubblico se ne innamora all’istante. Anna De Franceschi è una Isabella dolce e sognante, ma con il giusto pizzichino di sale. Doppio ruolo per Michele Mori, ottimo nel declinarsi tra i languori di Leandro e la spavalderia bislacca del Capitano. Piena conferma anche per Marco Zoppello, l’Arlecchino rosso che – come in “Servitore di due padroni” dello Stabile – torna sempre più alle radici della maschera, animalesco, mimica marcata e voce cavernosa. E brava, bravissima Sara Allevi, deliziosa Romanella tutto pepe, servetta dal cuore tenero e dalla testa fina.

AGOSTIA
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1