25 giugno 2019

Spettacoli

Chiudi

22.04.2019

Sir Elton, prezzi
alle stelle: c’è chi
paga 8mila euro

Sir Elton John, prezzi stellari in Arena
Sir Elton John, prezzi stellari in Arena

Lo chiamano «secondary ticketing» e in lingua inglese suona meglio di «bagarinaggio», ma il senso non cambia: l’espressione indica i siti che rivendono biglietti a prezzo ultra maggiorato, senza limiti. E se nel complesso ecosistema degli spettacoli dal vivo i bagarini «tradizionali», quelli che trovate fuori da teatri, arene e palasport, potrebbero pure avere una logica seppure illegale, i rivenditori on line «dopano» i prezzi e falsano il mercato: comprando in blocco i biglietti al momento d’apertura delle prevendite, impediscono agli appassionati di acquistarli a prezzo normale. L’Arena, ospitando una serie di eventi pop rock unici, è da tempo vittima di questo sistema illegale. Nemmeno le opere liriche del Festival organizzato da Fondazione Arena sfuggono a questo fenomeno.

 

FOLLIE PER ELTON. Il tour d’addio alle scene di Elton John ha scatenato i web-bagarini di tutto il mondo. Prevedibile: con l’annuncio del Baronetto di “Candle in the wind” («Questa sarà la mia ultima tournée»), i biglietti sono andati a ruba. Per le due date in Arena, 29 e 30 maggio, sono esauriti da mesi ma sui siti di secondary ticketing si trovano, eccome: basta pagare da 240 euro (gradinata non numerata) fino a cinquemila e ottomila euro per i posti più prestigiosi. E non si tratta di ultimi biglietti, cioè i rimasugli: di tagliandi da 571 euro, in platea posti laterali, ce ne sono a disposizione 42. Le poltronissime gold partono da mille euro l’una e si arriva fino a 8.604 euro.

 

Gli altri concerti in Arena hanno meno appeal del Farewell Tour del “Rocket man” inglese, ma vengono venduti a cifre assurde. Per Ennio Morricone (18 e 19 maggio, «sold out» da mesi) si parte da 177 euro e si sale fino a 1.315, con le poltrone laterali a 1.054. Non sappiamo se sia una strategia di marketing, ma restando su questi siti i tagliandi spariscono da sotto gli occhi: su Viagogo, per esempio, appare spesso la scritta «altre 80-90-100 persone sono interessate a questo evento» oppure esce il pop-up «Un cliente in Italia ha appena acquistato 2 biglietti per…» (guarda caso, il concerto che stai guardando tu), in modo da spingere all’acquisto. Cifre più basse per Il Volo (fino a 176 euro; ma già in partenza non c’erano prezzi altissimi) e per Eros Ramazzotti, tre date a settembre – 11, 12 e 14 (255 euro per le poltroncine delle prime file, ma di tagliandi ce ne sono ancora e il prezzo giusto è 115 euro). Per Mengoni, anche lui atteso a maggio (tre date - 24, 25 e 26 - tutte esaurite) bastano – si fa per dire – 132 euro; per Thegiornalisti (1° maggio, anche qui tutto esaurito) le poltronissime arrivano a 108 euro. Tagliandi “bruciati” anche per Mark Knopfler (22 luglio) ma con 246 trovate le poltrone in platea.

 

CARA LIRICA. Cifre folli anche per la lirica. Per La Traviata che apre la stagione il 21 giugno, le poltronissime vengono quasi 2000 euro (1949). I tagliandi di Aida (22 giugno, la prima) vanno da 300 a 1.071 per le poltronissime. Il Trovatore (29 giugno) si ferma a 615 euro a biglietto. E visto che la star della danza, Roberto Bolle, fa registrare ogni anno il tutto esaurito (compreso il 2019), per le poltronissime si deve pagare ai bagarini 482 euro. Nota a margine: i siti di secondary ticketing pagano per essere su Google ai primi posti, nella prima pagina. Se cercate infatti per esempio Marco Mengoni, il link più in alto non è il sito ufficiale del cantante, ma quello di Viagogo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giulio Brusati
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Verdi Lonigo