16 giugno 2019

Spettacoli

Chiudi

25.04.2019

Progressive e rock A Schio in agosto “torna” Woodstock

Il Banco di Mutuo soccorso ha in uscita un nuovo album di inediti dal titolo “Transiberiana”I Goblin di Claudio Simonetti sono attesi con le storiche colonne sonore di “Profondo Rosso” e “Suspiria”La giovanissima band trentina dei Bastard Sons of Dioniso
Il Banco di Mutuo soccorso ha in uscita un nuovo album di inediti dal titolo “Transiberiana”I Goblin di Claudio Simonetti sono attesi con le storiche colonne sonore di “Profondo Rosso” e “Suspiria”La giovanissima band trentina dei Bastard Sons of Dioniso

Mauro Sartori SCHIO Schio capitale della musica progressive e rock italiana. L’arena Campagnola ospiterà su due palchi distinti, nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 agosto, una celebrazione del cinquantennale di Woodstock che assumerà connotati unici. Il cast messo in piedi dal promoter Claudio Sisto è da brividi per gli appassionati del genere. E poco importa se alcune delle band invitate, per genere e periodo, poco hanno a che fare con il festival americano (semmai con il successivo all’isola di Wight, in terra britannica), ma nel grande spazio verde dei concerti, dietro il PalaRomare, ci sarà di che divertirsi. Il progetto “L.A.W. – Like at Woodstock”, che da oltre un anno sta realizzando vari eventi, coinvolgendo musicalmente anche il sociale e le scuole, culminerà in una due giorni di musica ininterrotta, da 13 ore ciascuna, su due palchi. Da mezzogiorno all’una del mattino, ogni giorno, si alternerà un cast di tutto rispetto: dal Banco del Mutuo Soccorso a Le Orme, dai Goblin di Claudio Simonetti agli Osanna, dal Balletto di Bronzo ai Trip, agli Skiantos. Non mancheranno band seguitissime dai giovani come i Nanowar of Steel o i Bastard Sons of Dioniso e quelle emergenti e già con una nutrita fan base come i Marlon e il Disperato Circo Musicale o gli internazionali Superhorror. Ma anche personaggi che si stanno facendo apprezzare per la loro originalità come Nevruz e Danny Metal e una serie di band emergenti che da tempo lavorano con l’organizzatore, Claudio Sisto, per trasmettere al pubblico più giovane quei sani ideali di collaborazione fra musicisti, alla base del mitico Festival che ha segnato, per sempre, la storia del live. Gli artisti, aderendo a questo progetto, hanno permesso di realizzare finalmente la piccola Woodstock vicentina, nell’area messa a disposizione del Comune di Schio, che ha accolto con entusiasmo la proposta. Prevendite su Mailticket. Nel ricco cast spiccano i nomi del Banco del Mutuo Soccorso, che il 10 maggio sarà nei negozi con un nuovo cd, Transiberiana, primo lavoro di inediti da 25 anni a questa parte. Metabolizzate in qualche modo le premature scomparse di Rodolfo Maltese e del mitico Francesco Di Giacomo, attorno alla figura leggendaria del tastierista e compositore Vittorio Nocenzi, si è ricomposta una band solida quanto ringiovanita. E il fatto che in copertina del disco ricompaia il salvadanaio, diventato però mappamondo, testimonia di un recupero delle radici prog del gruppo. E un cd fresco di stampa ce l’hanno pure Le Orme, Sulle ali di un sogno con i classici riarrangiati e due nuovi brani. La band di Michi Dei Rossi è completata da Alessio Trapella, Ivan Geronazzo e Michele Bon. Grande attesa è grande per i Goblin di Claudio Simonetti, che dal vivo eseguirà parte delle colonne sonore di Profondo rosso e Suspiria. E Osanna, Trip e Balletto di bronzo, altri gruppi storici del progressive anni ’70, ancora in piena forma. Tutti insieme per due giornate nel segno della buona musica rock e della sua storia tricolore. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Mauro Sartori
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Verdi Lonigo