15 settembre 2019

Spettacoli

Chiudi

10.08.2019

Così l’ANGURIARA serve musica fresca buona e... gratuita

Mr Everett, progetto bolognese tra pop ed elettronicaIl producer romano Capibara, al secolo Luca Albino
Mr Everett, progetto bolognese tra pop ed elettronicaIl producer romano Capibara, al secolo Luca Albino

Marco Billo FARA È tornata la musica nel campetto rosso del centro di Fara con il festival più atteso dell'Alto Vicentino: ieri, venerdì 9 agosto, ha preso il via la quindicesima edizione dell'Anguriara Fara, manifestazione dedicata alla musica dal vivo che in nove giorni offrirà le esibizioni di 18 artisti e 16 dj. Al live inaugurale, affidato a Dutch Nazari e ai Cactus?, seguirà oggi il concerto del producer romano Capibara, al secolo Luca Albino. Elettronica, atmosfere urban e ritmiche afro costituiscono il suo marchio di fabbrica, influenze che si fondono in un costante e dilatato flusso sonoro, contenuto nell'album “Omnia” uscito per “La Tempesta” nel 2018. A scaldare il pubblico ci penserà il progetto bolognese Mr Everett con una performance live tra pop ed elettronica. In apertura la selezione musicale di Gaz e in chiusura quella di Leslie Lello. Il giorno successivo spazio al rock dei Bee Bee Sea, band mantovana dedita a un garage punk dai toni vintag, e al surf garage degli scledensi Freez. I concerti verranno accompagnati dai dj set di Disorder e di LP Soundsystem. La nuova settimana verrà inaugurata lunedì da La Municipàl, duo leccese composto dai fratelli Carmine e Isabella Tundo che immergeranno la platea nel loro indie pop cantautorale. L'opening act della serata verrà affidato all'alternative rock della Libertà In Offerta, gruppo di Fara Vicentino. Durante la serata verrà dato spazio ai dj Powernapcorner e BaKu Inc. Martedì 13 agosto il pop rock di Giorgieness, progetto milanese della cantante e chitarrista Giorgia D'Eraclea, verrà preceduto dai virtuosismi jazz e funk dei giovani vicentini Sticky Brain. Il dj set iniziale vedrà in scena il Collettivo Starfish; in chiusura sarà Julie a salire in consolle. Il giorno successivo Cecco e Cipo arriveranno a Fara con il loro pop rock cantato in italiano: in apertura il live di Setti, cantautore che unisce sonorità punk a delicate linee melodiche. Selezione musicale pre e post concerti a cura di Powernapcorner e Disaster Silva. Giovedì 15 agosto le sonorità funk, nu soul, elettroniche e disco del progetto FunkRimini scalderanno l'atmosfera del campetto rosso. Prima andrà in scena HÅN, cantante dark pop bresciana che ha da poco presentato il singolo Gymnasion. Dietro le piastre spazio a Auza e a gio from the space. La penultima serata dell'Anguriara Fara 2019 ospiterà l'elettronica mista a dance anni '70 e '80 di Jolly Mare, preceduta dall'esibizione di Midory. Munstac ed Ezra proporranno invece i propri dj set. La manifestazione chiuderà i battenti sabato 17 agosto con l'house di Lorenzo BIT e la performance di Lamento. Il dj set finale verrà curato dall'Anguriara Soundsystem, mentre quello d'apertura da Mogoloko. Tutte le serate saranno ad accesso gratuito: apertura del festival alle 18, concerti dalle 21. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Billo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Verdi Lonigo