25 febbraio 2020

Spettacoli

Chiudi

28.12.2019

Capodanno sul palco della Fenice con l’emozione della tv da gestire

Un primo piano del contralto scledense, classe 1992Valeria Girardello durante un concerto al teatro Olimpico: la cantante sarà da domani alla Fenice
Un primo piano del contralto scledense, classe 1992Valeria Girardello durante un concerto al teatro Olimpico: la cantante sarà da domani alla Fenice

Ci sarà anche la cantante Valeria Girardello, originaria di Schio, sul palco del teatro La Fenice per il prestigioso concerto di Capodanno. Interpreterà Maddalena nel quartetto Bella figlia dell’amore dal terzo atto del Rigoletto di Verdi. Il contralto scledense, classe 1992, si esibirà nella seconda parte, quella trasmessa in diretta su Rai1 alle 12.20 del primo gennaio e in differita, lo stesso giorno, su Rai5 alle 18.30 e su Radio3 alle 20.30. Sul podio ci sarà Myung-Whun Chung a dirigere coro e orchestra del teatro La Fenice. Con Valeria Girardello canteranno il soprano Francesca Dotto, il tenore Francesco Demuro e il baritono Luca Salsi. Le recite del concerto di Capodanno della Fenice sono 4, da domani al primo gennaio. Solo la seconda parte dell’ultima replica sarà proposta anche al pubblico televisivo. Valeria si è diplomata al conservatorio di Venezia, ha studiato con Sara Mingardo e sta attualmente frequentando l’Accademia del Teatro alla Scala. Ha già cantato più volte al teatro Olimpico, in altri importanti teatri italiani e all’estero. Signora Girardello, la ripresa televisiva le provoca più tensione? C’è più emozione da gestire, però quando canto e sono dentro alla musica, mi dimentico di tutto e riesco a concentrarmi su quello che devo esprimere. C’è spazio per i giovani nel mondo della lirica? Sì, a patto di studiare e lavorare duramente. Sono molto convinta che la fatica premi. E’ sempre stata la mia etica. Una rigorosa preparazione è il presupposto per andare sul palco conoscendo le proprie capacità e i propri limiti. Com’è arrivata a fare la cantante? La musica è sempre stata la mia passione, fin da bambina. Ho cominciato con il pianoforte, poi con la chitarra. A 13 anni ho provato a prendere lezioni di canto e me ne sono innamorata subito. Dopo essermi laureata allo IULM, ho deciso di dedicarmi a tempo pieno al canto. E così è diventata la mia professione. Canta solo musica classica? Sul palco, sì. Ma per conto mio canto di tutto, da Ariana Grande a Lady Gaga, ai Queen. I suoi genitori sono musicisti? Mio padre canta in un coro e mi ha motivata a studiare. Lei si misura sia con la musica antica che con il repertorio lirico. È difficile passare dall’una all’altro? Per farlo occorre saper gestire bene la voce. Servono lo studio, persone che ti sappiano consigliare bene, ma anche calma e pazienza, perché i tipi di vocalità richiesti possono essere molto differenti e la voce ha bisogno del suo tempo per reagire agli stimoli che le diamo. Da vincitrice del Premio Rossini e del Premio Lucia Valentini Terrani, cosa pensa dei concorsi? Possono essere un terno al lotto ma anche un’occasione per farsi conoscere, perché spesso in giuria ci sono direttori artistici, casting manager. Quanto a me, preferisco fare audizioni: non mi sento a mio agio in un ambiente dove c’è competizione, perché penso che ogni artista abbia delle qualità vincenti che non hanno bisogno di essere messe a confronto con altre. Progetti per il 2020? Devo completare l’Accademia. Proseguirò con le recite della Cenerentola per bambini che stiamo facendo alla Scala. Ad aprile e maggio sarò di nuovo alla Fenice per fare Maddalena nel Rigoletto.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1