lunedì, 03 agosto 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

20.01.2020

Prova di talento

Sabato sera ho fatto parte d’un pregiato consesso che all’interno del bellissimo ViOff si chiedeva: «Cos’è il talento?». Se non fosse stato impegnato a subir l’ennesima disfatta, Rino Gattuso avrebbe dato un contributo importante. E cioè: se vengo chiamato a dirigere una squadra di talento, il Napoli, sostituendo un allenatore di grande talento, Ancelotti, e metto in fila solo sconfitte, quale talento possiedo? Di perdere? Ma esiste un talento a perdere? Sembra la parodia d’un paradosso zenoniano, (e anche zemaniano), ma per noi il luciferino De Laurentiis l’ha pensata giusta: visto che la mia squadra di talento è scoppiata come tutte le eterne seconde nonostante il top Ancelotti, tanto vale perdere mettendo in panca uno che, nell’immaginario collettivo, proverà fino in fondo a spremere anche i sassi. Ringhio per l’appunto. Che dopo il ko interno contro la Viola è caduto nella tragicomica trappola: «Tutti in ritiro», ha detto. L’ultima volta che lo ordinò Re Aurelio, ci fu un ammutinamento che le scissioni nel Pd in confronto son bagatelle. Zenone De Laurentiis se la ride sotto la barbetta: l’ultima volta che ho ordinato il ritiro, la squadra mi si è rivoltata contro e ho cacciato l’allenatore, questa volta invece è il tecnico che lo stabilisce e nessuno si lamenta: cosa vuol dire? Che prima io avevo ragione e i dipendenti torto: che adesso il nuovo allenatore fa la cosa giusta, e in ogni caso se vengono fuori beghe e altre mazzate son affaracci suoi. Non c’è chi dire: un genio. Ci vuole invece un talento alla vergogna infinita per chiedere a una bimba di 6 mesi i soldi del biglietto d’ingresso allo stadio Franchi. O forse, va bene così. Se due genitori mettono in pericolo la buona crescita d’una creatura, è giusto che paghino. •

di GIANCARLO MARINELLI
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1