domenica, 20 settembre 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

11.11.2019

Il colore non c’entra

Caro Balotelli, grazie. Hai ucciso un nostro pregiudizio. Sì, eravamo razzisti anche noi: verso gli ultras. E più in particolare, gli ultras che manifestano, scrivono e protestano. Invece la lettera che la curva del tuo Brescia ha mandato per prendere le distanze da te è stata un sano schiaffo alla nostra ottusità. Con pacatezza e misura che dicono i tuoi tifosi? Che chi ti fischia per il colore della pelle va condannato e punito severamente, ma che la maggioranza che ti fischia, a Verona come a Cagliari, lo fa in verità per il colore vischioso delle tue gesta. Ti fischiano per le bravate, l’impegno sul campo a corrente alternata, per le inutili provocazioni, per una intemperante strafottenza sovente insopportabile; ti fischiano perché vedono un talento buttato alle ortiche da un carattere che non sei mai riuscito a controllare. Ci sono uomini che vengono presi di mira perché in verità si vuol colpire l’etnia a cui appartengono. Ma ci sono questioni etniche che vengono prese di mira a pretesto, perché invece si vuol colpire un uomo. I fischi che ti riguardano appartengono a questa categoria. Quello che vogliamo dire è che se tu fossi irlandese o inglese, al posto degli infami “buuu”, ti urlerebbero “ubriacone”, qualunque fosse il colore della tua pelle, t’arriverebbe una contestazione utile a farti sentire diverso. Non ce l’hanno con te perché sei di colore, Mario. Non sono gli stessi immondi cori riservati a Sulley Muntari o Paul Ince. Ce l’hanno con te perché sei Mario. Per la macchina fotografica che hai rotto, per il dito medio che hai fatto contro gli interisti. C’è una parte minoritaria del mondo che è razzista, e una maggioritaria che semplicemente contesta gli arroganti. Tu le hai messe, pericolosamente, d’accordo entrambe. •

di GIANCARLO MARINELLI
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1