giovedì, 06 agosto 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

25.01.2020

Dieci giorni

La democrazia è la peggior forma di governo, eccezion fatta per tutte le altre. Dalla fine della seconda guerra mondiale l’Occidente resta disperatamente aggrappato a questo arguto brocardo aforistico partorito dalla mente di Winston Churchill per ribadire la propria superiorità ideale. Avrà tanti difetti, ma un sistema che poggia le proprie basi su libertà e democrazia non può essere neanche paragonato a una dittatura. Tutti d’accordo? Sì, però. Non sono solo i deliri di incompetenza assurti a criteri di selezione per la scelta dei candidati a 5 stelle a mettere in discussione l’efficacia della democrazia. Daniel A. Bell, un sociologo canadese che insegna alla Shandong University, ha scritto un libro documentato, ideologicamente asettico, che fa venire la pelle d’oca: “Il modello Cina. Meritocrazia politica e limiti della democrazia”, edito in Italia da Luiss. Bell scandaglia il sistema politico cinese senza nasconderne i “difetti” originari ma sottolineando anche che «la meritocrazia politica potrebbe rappresentare un’importante risorsa per la democrazia occidentale oggi in crisi». Che vuol dire meritocrazia politica? Semplicemente che al ministero delle Infrastrutture il partito comunista mette i migliori (merito e non voto, quindi) esperti in materia. Da fieri paladini di libertà e democrazia respingiamo al mittente questi criteri e ribadiamo l’imprescindibilità dell’urna elettorale. Poi leggiamo che, di fronte all’emergenza polmonite da coronavirus, a Wuhan migliaia di tecnici e muratori hanno iniziato la costruzione di un ospedale ad hoc che sarà consegnato tra 10 (dieci) giorni. Difficile spiegare ai cinesi il motivo per cui seguitiamo a preferire un sistema che ha avuto un ministro alle Infrastrutture del calibro di Toninelli. •

di MARINO SMIDERLE
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1