lunedì, 01 giugno 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

18.10.2011

La marcia dei mille contro la discarica


 La passeggiata per dire no alla discarica prevista in località Vanzi. D.C.
La passeggiata per dire no alla discarica prevista in località Vanzi. D.C.

Un lungo corteo con striscioni e slogan per ribadire all'unanimità il no alla discarica di via Vanzi. L'evento promosso dal "Comitato anti-discarica" in collaborazione con la Pro Loco di Monte di Malo è stato un successo e vi hanno partecipato, secondo gli organizzatori, tra le 800 e le mille persone, a testimonianza che la questione tocca da vicino la popolazione. Tutto è iniziato con la passeggiata, con doppia partenza: dal piazzale dietro le scuole elementari a Monte di Malo e dalla Corte Priorato a San Vito.
Il lungo corteo ha raggiunto un campo in prossimità dell'ex cava di via Vanzi dove dovrebbe sorgere il nuovo deposito rifiuti e dove sono stati allestiti gli stands e un palco. Proprio da qui il "Comitato anti-discarica" ha illustrato i perché del no alla discarica: la presenza di falde acquifere con pericolo di contaminazione degli acquedotti a valle, la viabilità non adeguata, l'insicurezza stradale per il passaggio dei tir, la situazione geologica fragile e la pericolosità dei rifiuti. Poi sono saliti sul palco il sindaco di Monte di Malo Costante Pretto e il vicesindaco di San Vito di Leguzzano Mario Saccardo che hanno ribadito, ancora una volta, la loro contrarietà al progetto. Presenti, inoltre, anche Matteo Quero, consigliere provinciale del Pd e Renato Roman, consigliere provinciale della Lega. Il gran finale è arrivato con il concerto di Luca Bassanese.D.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

A differenza di altri Paesi europei, l'Italia ha tenuto chiuse le scuole. Cosa ne pensate?
ok

Necrologie