mercoledì, 30 settembre 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

04.01.2011

Il prete con la passione per i serpenti


 Don Massimo Sbicego mostra uno dei suoi serpenti. ARCHIVIO
Don Massimo Sbicego mostra uno dei suoi serpenti. ARCHIVIO

Particolare nella sua scelta di fede, ma particolare anche nella vita privata.
Don Massimo Sbicego è un parroco piuttosto fuori dal comune rispetto ai canoni "classici" del prete di provincia. Accurato e rigoroso nei suoi studi, nelle omelie declamate dal pulpito della chiesa e nell'insegnamento della religione nelle scuole, effettuato in passato, risulta d'altra parte un tipo eclettico per quanto riguarda gli interessi personali, numerosi e davvero tra i più svariati.
In primis la passione per gli animali, però non cani, gatti o coniglietti. Nella canonica di Pedemonte ad esempio don Massimo curava un acquario contenente coralli, piante e alcuni pesci, cercando di ricreare una piccola barriera corallina, oltre ad una teca in cui viveva un formicaio.
Dotato di uno spiccato pollice verde, si dedicava inoltre alla coltivazione di bonsai, oltre ad interessarsi di cinema e fumetti. Tra le passioni del passato invece c'era quelli per i serpenti che possedeva e allevava a decine, in particolare pitoni, elephe guttate e lamprophis fulginosus. Un hobby considerato da molti insolito per un uomo di chiesa, che l'immaginario comune vorrebbe "antagonista" di questi animali associati al maligno e al peccato.
In paese, dove i cittadini lo vedevano sempre vestito con la tradizionale tonaca lunga e nera, non si notava molto, non frequentava il bar parrocchiale. Probabilmente preferiva dedicarsi ai suoi studi in canonica, dove non aveva voluto installare la televisione. S.D.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie