07 agosto 2020

Mondo

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

22.07.2020

Trump fa retromarcia: «Indossate la mascherina». Altri mille morti negli Usa in 24 ore

Più di 1.000 morti per coronavirus negli Stati Uniti in 24 ore. È la prima volta dal 9 giugno che tale soglia viene superata. Lo riporta il New York Times. Pur trattandosi di una cifra elevata si tratta si un numero decisamente inferiore al record di 2.752 morti in 24 ore registrato il 15 aprile.

 

Il coronavirus è il «virus di Trump». Sono dure le parole che la speaker della Camera, Nancy Pelosi, usa verso il presidente americano. «Finalmente si è deciso a premere per l'uso della mascherina, è però troppo tardi», dice Pelosi in un'intervista a Cnn. Trump, infatti, ha fatto retromarcia, cedendo alle pressioni degli alleati repubblicani più che alle raccomandazioni degli esperti medici. Il tycoon ha invitato gli americani a indossare la mascherina quando non è possibile rispettare il distanziamento sociale. Fatelo - ha detto - che «vi piaccia o meno. Ha un impatto». Dal podio della sala stampa della Casa Bianca Trump si appella soprattutto ai giovani, invitandoli a «evitare i bar e i luoghi affollati». E questo perché c’è un «preoccupante» aumento dei casi nel sud degli Stati Uniti. Pur prevedendo che la situazione «peggiorerà prima di migliorare», il presidente Usa ribadisce: il virus - la «piaga» che arriva della Cina, come lo definisce - «sparirà». Il vaccino, aggiunge, resta la «nostra priorità perché non vogliamo gestire» il virus, «vogliamo mettervi fine».

 

Intanto i nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 68.524. Si tratta dell'ottavo giorno consecutivo sopra i 60.000 contagi. In totale i casi di coronavirus negli Usa si avvicinano ai 4 milioni, per l'esattezza sono 3,89. È quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University.

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1