18 settembre 2020

Italia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

14.03.2020

Chiudono i negozi
Aperti alimentari,
farmacie e edicole

Allarme coronavirus, le edicole restano aperte
Allarme coronavirus, le edicole restano aperte

«L’Italia rimarrà sempre una zona unica, protetta, ma ora facciamo un passo in più: disponiamo la chiusura delle attività commerciali, ad eccezione di quelle per i beni di prima necessità e le farmacie». Lo ha annunciato in diretta Facebook il premier Giuseppe Conte in merito all’emergenza coronavirus. Che poi ha aggiunto: «Non è necessario fare nessuna corsa per comparare i generi alimentari». Le nuove misure resteranno in vigore fino al 25 marzo.

 

Edicole e stampatori resteranno aperti. Aperte anche le attività di artigiani, idraulici, meccanici e i distributori di carburante e i tabaccai.

 

«Chiudiamo negozi, bar, pub, ristoranti; resta consentita la consegna a domicilio. Chiudiamo parrucchieri, centri estetici e i servizi di mensa che non garantiscono la distanza di un metro di sicurezza», ha precisato Conte. «Restano garantiti i servizi pubblici essenziali tra cui i trasporti e i servizi di pubblica utilità». «Restano chiusi i reparti aziendali non indispensabili per la produzione: le industrie e fabbriche potranno continuare a svolgere le proprie attività produttive a condizione che assumano misure di sicurezza adeguate ad evitare il contagio. Si incentiva la regolazione di turni di lavoro, ferie anticipate, chiusura dei reparti non indispensabili».

 

QUI IL TESTO DEL DECRETO 

 

«Per avere un riscontro effettivo» di queste misure «dovremo attendere un paio di settimane». «Se i numeri dovessero continuare a crescere, cosa nient’affatto improbabile, non significa che dovremo affrettarci a varare nuove misure. Non dovremo fare una corsa cieca verso il baratro. Dovremo essere lucidi, responsabili».

«Il mio grazie va a tutti voi che state rispettando le misure che il governo ha adottato. Sappiate queste rinunce stanno dando un grande contributo al Paese, l’Italia sta dando prova di essere una grande comunità». 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1