22 novembre 2019

Italia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

22.10.2019

È morto il bambino
di 6 anni precipitato
dalle scale a scuola

I soccorsi al bimbo. ANSA
I soccorsi al bimbo. ANSA

MILANO. È morto il bambino di 6 anni precipitato venerdì scorso per una decina di metri nella tromba delle scale della scuola di Milano che frequentava. Da subito le sue condizioni erano apparse gravi ai primi soccorritori e, trasportato all'ospedale Niguarda, era stato operato per cercare di diminuire la pressione intracranica. Stamani sono stati avviati gli accertamenti per dichiarare la morte del bimbo che si sono conclusi nel pomeriggio.

 

Intanto proseguono le indagini su quanto accaduto. Le valutazioni sulle prime iscrizioni nel registro degli indagati sono in capo al dipartimento 'ambiente, salute, sicurezza, lavoro' della Procura di Milano, guidato dall'aggiunto Tiziana Siciliano, a dover effettuare nelle prossime ore valutazioni sulle prime iscrizioni nel registro degli indagati. Il bimbo è precipitato nella tromba delle scale, dal secondo piano fino al piano interrato, alla scuola 'Pirelli' nel capoluogo lombardo. Da quanto si è saputo, il fascicolo, ancora a 'modello 44', ossia con ipotesi di reato (lesioni colpose per omessa sorveglianza) ma senza indagati, nelle prossime ore passerà dall'ufficio del pm di turno Francesco Ciardi al dipartimento dell'aggiunto Siciliano, che lo assegnerà ad uno dei pm del pool. E i primi nomi, dopo le necessarie valutazioni, verranno iscritti nel registro degli indagati, anche a garanzia del diritto di difesa negli accertamenti.

 

L'ipotesi principale su cui si concentrano le indagini è quella dell'omessa sorveglianza da parte dei docenti e del personale che lavora nella scuola, come i collaboratori scolastici, anche sulla base del regolamento dell'istituto sulla vigilanza degli alunni. Dai primi rilievi della polizia scientifica, infatti, non sono emerse violazioni alle norme di sicurezza da parte della scuola.

Si ipotizza anche che il bimbo, che era uscito dall'aula per andare in bagno, tornando in classe possa essere salito su una sedia per scavalcare la ringhiera e poi sia precipitato giù.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1