15 dicembre 2019

Economia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

01.04.2014

Nuovo manifatturiero in una scatola La sfida di dieci imprese e sei designer

Il set d'ufficio tutto in una scatola sarà presentato a Milano
Il set d'ufficio tutto in una scatola sarà presentato a Milano

Tutto in una scatola. Kit modulare e compatto pensato per una vita sempre in movimento. Per esempio: un ufficio in miniatura in cui il blocco degli appunti ha l'apertura per lo smartphone e diventa un portapenne, il porta-scotch è anche un magnete, il portatutto avvolge un cuscinetto con tanto di sveglia tarata per un riposino di 15 minuti, la borraccia è elegante e il coperchio diventa un bicchiere, il tutto dentro ad una scatola in ardesia che è un'opera d'arte. Ma nella scatola c'è soprattutto la collaborazione «alla pari» di 10 imprese vicentini e 6 designer. Quindi non l'artigiano che esegue in modo pedissequo quanto gli viene commissionato sulla base di un progetto conto terzi, ma una serie di artigiani che lavorano in modo collaborativo ad oggetti innovativi coinvolti dall'A alla Z su un progetto imprenditoriale. Oggetti in buona sostanza che sono soprattutto racconti di artigianalità, del saper fare, pezzi di eccellenza e anche di utilità.
Tutto nasce un anno fa: progetto lanciato al Fuorisalone di Milano, evento che si svolge ogni anno nel capoluogo lombardo in concomitanza con il Salone del Mobile, regno delle proposte di arredamento e del design industriale. E che quest'anno, dal 7 al 9 aprile, avrà il suo lancio. Il progetto pilota si chiama Cases of Life, sviluppato dal team della startup di Bologna Open Design Italia con Cna Vicenza, Confederazione nazionale artigianato, e con il sostegno della Camera di Commercio e dell'Ebav.
La collezione di oggetti riguarda una serie di contenitori modulari e intercambiabili per l'ambito cucina, bagno e ufficio pensati per una vita nomade tra appartamenti e città che cambiano, ambienti di lavoro sempre più flessibili e in condivisione. Tutto in una scatola: un contenitore grande che contiene scatole più piccole di ceramica, vetro, metallo, ciascuna dotata di un tappo che, una volta sfilato, abilita ad una funzione specifica.
Ieri la presentazione con Paolo Monaco direttore di Cna, Elena Santi di Open Design Italia, Raffaello Galliotto, segretario veneto di Adi- Associazione design industriale e uno degli artigiani coinvolti nel progetto, Sergio Paolin di Arbos, che è anche presidente di Cna Bassano.
Le altre imprese sono: Carbu, Ceramiche d'arte Cogo, Gierre Casa falegnameria, La Veneta falegnameria, l'orafo Eugenio Lovato, Myver di Pietro Viero, Gildo Sartori, Giuseppe Vanzo & Figlio, Tv lamiere.
Monaco lo spiega in apertura: «Nostro compito oltre alla tutela del mondo artigiano nelle sedi istituzionali è creare occasioni di valorizzazione, di visibilità e di business».
Il progetto sul quale hanno lavorato i 10 imprenditori li pone appunto in un livello di parità con gli altri attori e anche in un certo senso di rischio. A loro, per questo progetto di«nuova manifattura», è stato chiesto di sospendere l'attesa di un profitto che sarà legato alla vendita successiva del prodotto. La vendita sarà tramite e-commerce, ancora allo studio chi-farà-cosa. La soddisfazione di un prodotto di eccellenza purtroppo, come è stato detto ieri, non va di pari passo con l'organizzazione del contratto di rete che dovrebbe legare le 10 imprese: «Troppa burocrazia, complessità, costi stiamo cercando le soluzioni migliori attraverso degli accordi interaziendali».
Ma un set d'ufficio d'eccellenza cosa costa? «Il prezzo è relativo - la riposta - l'importante è il suo valore e quello che racconta». In questo caso 10 storie d'impresa. R.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1