21 luglio 2019

Cultura

Chiudi

10.01.2019

«Viviamo dentro un Giudizio Universale»

Michela Marzano, scrittrice Riccardo Petrella, economista
Michela Marzano, scrittrice Riccardo Petrella, economista

Il titolo inquieta, ma l’obiettivo fa ben sperare. La rassegna culturale “L’inizio della Fine”, al via a Cassola domani, andrà a fondo delle contraddizioni, delle paure, delle tensioni dei tempi che avanzano, cercando di ricavare un significato in più, una soluzione. Le domande alle quali autorevoli esperti, filosofi, politici ed economisti tenteranno di dare una risposta saranno molteplici, ma si possono riassumere in una soltanto. Decisiva. Quello che stiamo vivendo è davvero un tempo da Giudizio Universale? Un’epoca in cui la stessa democrazia è a rischio e i valori storici, le identità di uomo e donna sono in pericolo? Organizzati dall’Unità pastorale di San Giuseppe e San Zeno e dall’Amministrazione, gli incontri affronteranno le trasformazioni in corso in ambiti quali la religione, l’ambiente, la politica e la vita stessa. Tra i nomi di punta, la filosofa Michela Marzano, grande sostenitrice della stepchild adoption, e l’ex ministro della Salute Livia Turco. La rassegna inizierà domani con l’incontro “Fine della famiglia?”, a cura dello psicoterapeuta Gustavo Pietropolli Charmet. Mercoledì 16 gennaio toccherà al direttore della Galleria San Fedele Di Milano, il gesuita Andrea Dall’Asta, discutere de “Il Giudizio Universale nell’arte”. Mercoledì 23 gennaio il fisico Simone Morandini proporrà la relazione “Fine del cosmo?”, mentre mercoledì 30 gennaio l’economista Riccardo Petrella presenterà “Fine dell’economia?”. Venerdì 8 febbraio la storica Rita Storti e il teologo Stefano Sodaro parleranno de “La fine del maschile e del femminile?” mentre mercoledì 13 febbraio toccherà all’ex ministro Livia Turco, che presenterà la relazione “Fine della democrazia?”. Penultimo appuntamento mercoledì 20 febbraio con Michela Marzano, che presenterà la sua esposizione “Fine della vita?”. La rassegna chiuderà i battenti mercoledì 27 febbraio con l’intervento del teologo Rinaldo Ottone e la sua relazione “Fine della religione?». «Il tema scelto è strettamente connesso a questi tempi - afferma il parroco, don Stefano Caichiolo - nei quali si intravedono dei tratti apocalittici. Si sente parlare spesso di fine della famiglia, fine della religione, fine della Terra stessa. Durante gli incontri, quindi, cercheremo di dare un senso a questi temi, che magari non portano necessariamente alla “fine” di qualcosa, ma a un nuovo inizio. Ad esempio, sul tema famiglia, forse non sta finendo, ma magari ne sta nascendo un nuovo modello. Lo stesso vale per la religione, perché possono esserci modi diversi per viverla». Tutti gli incontri si svolgeranno all’Auditorium Vivaldi di Cassola e avranno inizio alle 20.30. •

Enrico Saretta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Blog

Il Corsivo
La capitale violata e noi
di di GIANCARLO MARINELLI
21.07.2019
Editoriale
La bandiera dell’autonomia
di di GIUSEPPE CONTE Presidente del Consiglio dei Ministri
21.07.2019
Il Corsivo
Svolta liberale
di di MARCO SCORZATO
20.07.2019