domenica, 21 aprile 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

08.03.2012

Via alla lotta anti-evasione con gli “007” del Comune

Lotta all'evasione, il Comune di Vicenza si sta attrezzando per incrociare le informazioni a sua disposizione con quelle delle altre banche dati ed inviare, in caso di anomalie, “segnalazioni qualificate” all'agenzia delle entrate. Lo annuncia l'assessore al bilancio e alle finanze Umberto Lago che precisa: «Le norme più recenti consentono ai Comuni di avviare un piano generale di lotta all'evasione non limitata ai tributi locali, ma estesa alle imposte e alle tasse erariali, come l'Iva, l'Irpef, l'Ires e l'imposta di registro. Oltre ad adempiere alla legge, il Comune può trarre vantaggio da questa azione perché, se dimostrerà di essere parte attiva nelle attività di accertamento e controllo, introiterà, almeno per il triennio 2012 – 2014, il 100% delle somme riscosse. Difficile prevedere quando e quanto potremo davvero incassare, e infatti non indicheremo nessuna cifra nel bilancio di previsione. Ciò non toglie che la legge prevede questa opportunità per stimolare l'impegno dei Comuni e che Vicenza farà la sua parte». Tecnicamente, grazie alla piattaforma informatica GIT Elisa, il Comune potrà accedere a banche dati dell'agenzia delle entrate e del territorio, della camera di commercio, del Pra e dei registri immobiliari, oltre a quelle interne (anagrafe, tributi, richieste contributi di vario tipo) e delle società partecipate, in particolare per quanto riguarda il servizio idrico e dei rifiuti. Saranno effettuati controlli incrociati su terreni e fabbricati e sulle agevolazioni scolastiche e di carattere sociale, anche in collaborazione con la Guardia di finanza, evidenziando eventuali anomalie. Ad esempio, potranno emergere casi di richieste di contributi con Isee molto basso a fronte di un vasto patrimonio immobiliare. «Il personale dei diversi settori – spiega Lago – monitorerà e controllerà tutte le irregolarità emerse dall'incrocio dei dati e, dopo aver eseguito tutte le verifiche, procederà alla “segnalazione qualificata” via web all'agenzia delle entrate». Per queste attività saranno costituiti gruppi di lavoro con personale proveniente dai diversi settori.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Castrazione chimica nei confronti di chi commette abusi sessuali: che cosa ne pensate?
ok

Sport