venerdì, 06 dicembre 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

27.12.2012

Svuotano la cassa, denunciati

Nelle foto i due romeni residenti a Mussolente denunciati e lo strumento elettronico sequestrato
Nelle foto i due romeni residenti a Mussolente denunciati e lo strumento elettronico sequestrato

Avevano trovato il modo di svuotare le casse di apparecchi elettronici, lavanderie automatiche in primis, con un marchingegno tanto rudimentale quanto efficace, ma sono stati traditi dal desiderio di arraffare quanto più contante possibile in breve tempo. Alla vigilia di Natale due romeni sono stati denunciati per furto pluriaggravato dai carabinieri di Romano. Questi i fatti. Intorno alle 15,30 del 10 dicembre, M.G., 24 anni, e S.S.F., 21, entrambi romeni e nullafacenti, residenti a Mussolente (i carabinieri non hanno fornito l'identità dei due ma solo la loro foto), erano entrati nella lavanderia automatica di piazza Vittoria, in paese. Utilizzando un Hacker Jammer, un congegno elettronico artigianale dotato di una serpentina in rame, avevano prelevato 50 euro svuotando la cassa delle lavatrici. Vista la facilità dell'operazione, i due si erano rifatti vivi intorno alle 19,30 con l'intenzione di prelevare altro denaro. I romeni si sono impossessati di 300 euro in pochi istanti. L'imprevisto, tuttavia, per i due era dietro l'angolo. La titolare della lavanderia, infatti, aveva appena versato in cassa diverse decine di euro e quindi era consapevole della somma contenuta. In serata, dopo il secondo passaggio dei due romeni, la donna ha voluto fare un controllo dell'ammontare nella cassa automatica e ha notato subito il consistente ammanco. Senza perdere tempo ha avvertito i carabinieri di Romano e ha visionato i filmati delle videocamere: dalle immagini si intuivano i movimenti sospetti dei due, che il giorno dopo hanno fatto l'errore di passare nei pressi della lavanderia. La donna si è accorta della loro presenza e ha chiamato subito i carabinieri. Forse consci di essere stati notati, i due si sono recati al vicino caffè di piazza Vittoria ma intanto, da Romano, sono giunte due pattuglie dell'Arma. Controllati i due romeni, nelle loro tasche i militari hanno trovato l'Hacker Jammer. A quel punto, M.G. e S.S.F. hanno ammesso le loro colpe e così sono stati denunciati per furto pluriaggravato. Stando ai primi riscontri investigativi, i carabinieri di Romano suppongono che ai due sia da attribuire anche un tentativo di prelevare il denaro dalla cassa di una lavanderia automatica di Borso, in via Molinetto. Le indagini dell'Arma proseguono. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1