24 giugno 2019

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Il viaggio tappa per tappa

11.08.2012

Il vescovo di Nidaros  benedice il viaggio della Confraternita

Si procede verso la Svezia
Si procede verso la Svezia

Continua il viaggio della confraternita del bacalà sulle tracce del naufrago Pietro Querini, leggendario scopritore dello stoccafisso. A Trondheim in Norvegia piove.
Lasciati alle spalle ottocento chilometri ( ultima tappa Bodo) la spedizione della confraternita, guidata dal vicepresidente Fausto Fabris, lo chef Antonio Chemello ed Emilio Dall'Amico, rappresentante dei Baccalà club, ha incontrato il vescovo di Nidaros, ricevendo una benedizione particolare.
La tradizione norvegese prevede la benedizione dello stoccafisso - solitamente ad ottobre - in quanto carico dei mercantili ma anche pesce tipico e importante per quei luoghi. Cerimonia “anticipata" proprio per il passaggio della Fiat 500 gialla. Festa grande per il paese, mentre anche i media locali raccontano le imprese dei nuovi Querini.
In particolare hanno attirato l'attenzione del quotidiano “AN " gli 800 piatti di baccalà alla vicentina preparati nella tappa di Rost da Chemello e alcuni ristoratori locali per la popolazione. La cerimonia è stata una pausa prima di rimettersi in viaggio e affrontare così anche tanti chilometri di strada e di avventure.
«Il paesaggio assomiglia un po' a quello dell'altopiano di asiago - racconta telefonicamente Stefania Zilio, portavoce della spedizione - piove e fa freddino, ma va bene così perché è una delle caratteristiche del territorio, ciò che stupisce è che nonostante la calda accoglienza nelle città, anche nelle strade principali non si vedono altre macchine abbiamo perfino festeggiato i rari incrocii effettuati con altre autovetture».
Oggi è previsto il tanto atteso arrivo a Norrkoping, Svezia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pietro Omerini Zanella
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1