25 maggio 2020

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Operaestate Festival 2017

08.08.2017

Il mistero di Mirandolina
don Giovanni insondabile
anche per Proxima Res

Alessandra Agosti

BASSANO

Di “Locandiere” goldoniane ne abbiamo viste e continueremo a vederne. Civetta più furba che santa o femminista ante litteram, virago incapace d’amare o paladina del gentil sesso, comunque la si voglia leggere, Mirandolina resta un enigma: e lo conferma il fatto che, a 264 anni dalla sua “nascita”, ancora ci si interroghi su di lei, sulle sue reali intenzioni e sul significato più autentico.

E appunto intorno a questo mistero da risolvere ci è sembrato voglia giocare la “Locandiera” diretta da Andrea Chiodi per Proxima Res, vista l’altra sera al Remondini di Bassano grazie a Operaestate. L’allestimento è smontato, tutti gli ingranaggi della rappresentazione sono lasciati a vista, compresi gli attori: pupazzetti neutri (come quelli presenti sul palco, utilizzati a tratti come alter ego) da vestire dei panni ora dell’uno ora dell’altro personaggio e chiamati ad analizzare la vicenda ai “raggi x”, alla ricerca dell’arcano, con le parole de “L’autore a chi legge” e dei “Mémoires”.

Ma niente da fare, il mistero resta. Dalla prima battuta della commedia fino a quell’ ultimo, insondabile sguardo di Mariangela Granelli: una Mirandolina-don Giovanni quasi crudele nei suoi progetti di manipolazione del “povero” cavaliere di Ripafratta, ma che in quell’ultimo sguardo amaro riapre, come una folata improvvisa, tutte le porte delle possibili letture.

Ottimo il cast, che accanto alla Granelli schiera l’ottimo Emiliano Masala, cavaliere ricco di sfumature, fra nevrosi caricaturali e intensità drammatica; le versatili e camaleontiche Laura Palmeri e Francesca Porrini, bravissime nell’entrare e uscire dai più diversi ruoli; e Tindaro Granata, che al Marchese di Forlipopoli offre la propria bambinesca giocosità, le acrobazie vocali, la risata argentina e contagiosa.

AGOSTIA
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
Sulla Valsugana il Tour de Dance
In “pista” oltre cinquanta artisti
Il dramma del
pensiero sospeso
in tre atti
A B.Motion teatro
va in scena
il talento veneto
“La bambina dei
fiammiferi”. In scena
con “Panta rei”
Pérez in “Becoming”
Cambia l’identità umana
Giacomelli virtuoso al pianoforte
Jazz a due sulla vita randagia della Merini
La carica dei 109 giovani talenti
dell’Asian Youth Symphony
Bassano, la capitale
del contemporaneo
grazie a “B.Motion”
«Merini, un genio
Nella sua poesia
nessuna barriera»
Marco Paolini
a Primolano con
il Tecno-Filò
Rosso Cappuccetto
al chiostro del
museo civico
La principessa
e Ludus Musicae
strappano applausi
“Il classico è un
viaggio” grazie
a Scarlini e Mesirca
Dessaran-Orizzonti
per raccontare la
storia armena
Il mistero di Mirandolina
don Giovanni insondabile
anche per Proxima Res
“Sapore di cinema”,
tre golosi...
assaggi
“Rampegare”,
dialogo tra uomo
e natura
"La locandiera"
di Proxima Res
con Granata
Il Giro del Mondo
in 80 giorni con
il Minifest
"Rampegare" in una
palestra di roccia
con i Dalla Via
Romeo e Giulietta
con Stivalaccio
Teatro
Intervista a Emma
Dante a Bassano
giov. 3/8
Prova eccellente
l'Amleto di
Punta Corsara
“Solo per
Bonotto” ironia
e complicità
Paolo Rumiz e
la European Youth
Orchestra
Il temporale
interrompe una
bella Lucia
"Hamlet Travestie"
rivede Shakespeare
per Operaestate
Un viaggio nella
mente della Lucia
di Donizetti
Tra l’immaginario
pop e il mito
classico
“Solo per Bonotto”
La danza si eleva
tra le opere d’arte
Bogino e i migliori
allievi, pianoforte
dall’eco russa
“Bolero Trip-tic”
scardina i classici
con l’innovazione
Con la Rambert
la danza
diventa “rock”
“Dance in Villa”
Assolo della Bolfe
l’Inverno si sgela
Il corpo è passione
“Plomb”di Brunelle
in prima nazionale