25 maggio 2020

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Operaestate Festival 2017

10.08.2017

Dessaran-Orizzonti
per raccontare la
storia armena

La scrittrice di origini armene Antonia Arslan
La scrittrice di origini armene Antonia Arslan

Lorenzo Parolin

ASIAGO

Operaestate festival porta il pubblico in viaggio dal Mediterraneo all’Armenia raccontando storie tra passato, presente e futuro. In scena con il monologo "Dessaran-Orizzonti" mercoledì 9 agosto alle 21 al teatro Millepini di Asiago  la scrittrice padovana di ascendenze armene Antonia Arslan e il polistrumentista Maurizio Camardi ai sassofoni, duduk, flauti ed elettronica. Da un lato saranno protagonisti i racconti che hanno contribuito a far  conoscere la cultura armena, dall’altro i suoni, i sapori e i colori del Mediterraneo. Sullo sfondo le immagini del fotografo armeno Norayr Kasper, protagonista di mostre dedicate alla sua terra natale. “Storie e racconti hanno sempre fatto parte della mia vita, per passione e per professione – ha dichiarato l’autrice e voce narrante dello spettacolo -. Di fronte a un percorso tormentato come quello del popolo armeno, ritengo che la narrazione sia uno strumento fondamentale per far entrare il pubblico nel cuore delle vicende e favorirne la conoscenza”. Conoscenza alla cui diffusione Antonia Arslan si è dedicata, prima come docente di letteratura  all’università di Padova e come autrice di saggi, poi come scrittrice. Portano la sua firma i romanzi  “La masseria delle allodole”,  “La strada di Smirne” e “Lettera a una ragazza in Turchia”, tutti legati alla storia dell’Armenia. Il biglietto d’ingresso alla serata costa 10 euro intero, 8 euro ridotto. Per informazioni è possibile chiamare la biglietteria di Operaestate festival allo 0424- 524214.

 

Lorenzo Parolin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
Sulla Valsugana il Tour de Dance
In “pista” oltre cinquanta artisti
Il dramma del
pensiero sospeso
in tre atti
A B.Motion teatro
va in scena
il talento veneto
“La bambina dei
fiammiferi”. In scena
con “Panta rei”
Pérez in “Becoming”
Cambia l’identità umana
Giacomelli virtuoso al pianoforte
Jazz a due sulla vita randagia della Merini
La carica dei 109 giovani talenti
dell’Asian Youth Symphony
Bassano, la capitale
del contemporaneo
grazie a “B.Motion”
«Merini, un genio
Nella sua poesia
nessuna barriera»
Marco Paolini
a Primolano con
il Tecno-Filò
Rosso Cappuccetto
al chiostro del
museo civico
La principessa
e Ludus Musicae
strappano applausi
“Il classico è un
viaggio” grazie
a Scarlini e Mesirca
Dessaran-Orizzonti
per raccontare la
storia armena
Il mistero di Mirandolina
don Giovanni insondabile
anche per Proxima Res
“Sapore di cinema”,
tre golosi...
assaggi
“Rampegare”,
dialogo tra uomo
e natura
"La locandiera"
di Proxima Res
con Granata
Il Giro del Mondo
in 80 giorni con
il Minifest
"Rampegare" in una
palestra di roccia
con i Dalla Via
Romeo e Giulietta
con Stivalaccio
Teatro
Intervista a Emma
Dante a Bassano
giov. 3/8
Prova eccellente
l'Amleto di
Punta Corsara
“Solo per
Bonotto” ironia
e complicità
Paolo Rumiz e
la European Youth
Orchestra
Il temporale
interrompe una
bella Lucia
"Hamlet Travestie"
rivede Shakespeare
per Operaestate
Un viaggio nella
mente della Lucia
di Donizetti
Tra l’immaginario
pop e il mito
classico
“Solo per Bonotto”
La danza si eleva
tra le opere d’arte
Bogino e i migliori
allievi, pianoforte
dall’eco russa
“Bolero Trip-tic”
scardina i classici
con l’innovazione
Con la Rambert
la danza
diventa “rock”
“Dance in Villa”
Assolo della Bolfe
l’Inverno si sgela
Il corpo è passione
“Plomb”di Brunelle
in prima nazionale