13 agosto 2020

Redazionali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

11.03.2020

Gomme auto:
i Paesi in cui se
ne vendono di più

A cura di Publiadige

Gomme auto: i Paesi in cui se ne vendono di più
Gomme auto: i Paesi in cui se ne vendono di più

Quali sono i Paesi in Europa in cui si vendono più gomme auto? Le statistiche relative al 2019 ci aiutano a capirlo e collocano in testa Germania e Francia

In Europa sono Germania e Francia i Paesi in cui si vendono più gomme auto all’anno: è questo il dato che emerge dalle statistiche relative al 2019 fornite dall’ETRMA, ovvero l’Associazione europea dei produttori di pneumatici. È stato registrato inoltre anche un aumento del volume di acquisti di pneumatici online, attraverso rivenditori esperti ed affidabili come cerchigomme.it, che stanno diventando sempre di più un punto di riferimento per gli automobilisti che puntano sulla qualità con un occhio di riguardo per il risparmio. Si tratta di un dato in controtendenza, in un anno che si può definire tutt’altro che esaltante visto che il numero complessivo di pneumatici venduti è stato inferiore in confronto al precedente.

 

L’analisi dei dati

Questo può essere considerato uno dei tanti segnali del fatto che la crisi non è ancora alle spalle: vengono tagliate le spese “superflue” - anche se i pneumatici non possono essere ritenuti tali - e le gomme auto rientrano in questa categoria di esborsi che inevitabilmente viene messa in secondo piano rispetto ad altre. Il totale delle gomme auto vendute nel corso del 2019 in Europa è stato di 219 milioni di unità, più della metà delle quali estive: le coperture per la stagione più calda sono state infatti il 58% del totale. Prendendo in considerazione i dati su base territoriale, è la Germania il Paese in cui è stato venduto il maggior numero di pneumatici e anche in maniera piuttosto netta: sono infatti ben venti milioni le unità vendute in più rispetto alla Francia, piazzatasi al secondo posto (48 milioni circa contro 28 milioni). Sul terzo gradino del podio troviamo l’Italia, con poco più di 20 milioni di gomme auto vendute in totale.

 

La Germania detta legge in fatto di vendite

Il dato dell’Italia può tutto sommato essere considerato positivo, anche se in calo nel confronto con il 2018. Ciò che invece desta più curiosità è il sorpasso da parte della Germania nell’ambito dei pneumatici per moto: fino al 2017 infatti era l’Italia a detenere il primato in questo segmento di mercato, ma è stata superata nel corso del 2019; sia Germania che Italia si attestano a circa 2 milioni di gomme vendute. C’è da sottolineare il fatto che se il mercato dei pneumatici per auto ha registrato una flessione, quello delle coperture per moto ha invece regalato numeri in crescita, con un aumento delle vendite del +2%, un incremento minimo ma il segno più di questi tempi è senz’altro da festeggiare. Tornando alle gomme auto, Polonia e Turchia completano la top 5 con poco più di 10 milioni di pneumatici venduti.

 

Capitolo importazioni

Il 2019 è stato un anno che ha segnato un cambiamento da evidenziare in fatto di importazioni: se prima il canale quasi unico di rifornimento per l’Europa era la Cina, ora le cose sono leggermente cambiate. Negli ultimi anni il Paese del Dragone deteneva una sorta di monopolio sulle importazioni in Europa, i recenti dazi imposti a causa del dumping (la pratica che porta i produttori cinesi a vendere i propri pneumatici ad un costo inferiore all’estero rispetto a quanto avviene in patria) hanno causato una diminuzione delle importazioni cinesi, a vantaggio di quelle provenienti dalla Corea del Sud - cresciute del 117% nel 2018 e del 7% nel corso dell’ultimo anno - e dal sud-est asiatico, che ha fatto segnare un’impennata del 170% nel 2019. Incrementi consistenti che sono andati a sostituire parzialmente le mancate importazioni dalla Cina, che resta comunque saldamente il primo importatore di pneumatici in Europa.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1