venerdì, 19 aprile 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

27.02.2015

Io sono Stacchio

È tempo di antieroi. Non chiamatelo eroe, per favore. Sarebbe il peggior dispetto per un uomo come Graziano Stacchio, il benzinaio di Nanto protagonista suo malgrado di un episodio che ha segnato la cronaca dell’ultimo mese. Non è un eroe, né vuole essere definito così. È solo un uomo, generoso e sensibile, che ha avuto il coraggio o l’incoscienza di fare ciò che tutti dovrebbero sentire come un obbligo morale: intervenire in difesa di qualcuno che è minacciato. Certo, lo ha fatto imbracciando il fucile e replicando ai colpi sparati verso di lui dai banditi: ma non è necessario uccidere una persona per essere coraggiosi. Stacchio lo è stato di più quando, anni fa, si è tuffato in acqua per salvare una donna che stava affogando nella sua auto uscita di strada. Non è un simbolo perché ha sparato: è un simbolo perché ora soffre dopo aver fatto ciò che doveva. L’azione migliore non l’ha compiuta premendo il grilletto, ma riaprendo la sua pompa di benzina il giorno dopo, con il cuore gonfio di amarezza e di dolore. Il suo gesto ha fatto venire a galla l’esasperazione della gente vessata da una criminalità impunita: ma sarebbe profondamente sbagliato pensare che la soluzione sia nell’imbracciare il fucile. È una costrizione, non una soluzione. Graziano Stacchio è un antieroe, perché non ha cercato la “gloria“: casomai, gli è caduta addosso. E se vogliamo rendergli il giusto merito, dobbiamo aiutarlo a far sì che non ne resti schiacciato.
di Ario Gervasutti

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Castrazione chimica nei confronti di chi commette abusi sessuali: che cosa ne pensate?
ok

Sport