20 febbraio 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Finestra sul mondo

20.01.2020 Tags: Verona , casa di Giulietta , coppia di innamorati , concorso Airbnb , San Valentino

Per la prima volta una coppia dormirà nella casa di Giulietta

Per la prima volta la casa di Giulietta verrà abitata durante la notte. È il frutto di una campagna di Airbnb che, dopo la prima esperienza al Louvre, ha scelto Verona per la prossima campagna di comunicazione internazionale che da domani coinvolgerà oltre 20 Paesi in tutto il mondo.

 

Una coppia di innamorati potrà trascorrere la serata e la notte di venerdì 14 febbraio (con cena di uno chef stellato) nelle stanze della casa di Giulietta, oggetto, come spiega la nota di palazzo Barbieri, «di uno speciale restyling di alcune sale per riprodurre l’atmosfera di una vera e propria casa».

 

IL CONCORSO. Il concorso comincia domani, martedì 21 gennaio e i dettagli verranno svelati direttamente sul sito di Airbnb. Ma quello che trapela è che bisognerà scrivere a Giulietta raccontando la propria storia d’amore e le motivazione che spingono a partecipare all’iniziativa. 

In sostanza, come quelle inviate da anni al Club di Giulietta. Poi sarà una giuria a scegliere i vincitori.

 

I PARTNER. Collaborano il Comune e alcuni partner locali, quali il Club di Giulietta e lo chef stellato Giancarlo Perbellini. Airbnb inoltre sponsorizzerà con 90 mila euro la mostra di Caroto, che si terrà a novembre a Castelvecchio. 

«Per Verona - ha osservato il sindaco Federico Sboarina - significa una promozione internazionale senza precedenti, sia per l’originalità dell’iniziativa- mai prima d’ora si era potuto dormire all’interno della Casa di Giulietta -, sia per l’eco che essa avrà a livello mondiale, con una campagna mediatica che valorizzerà ulteriormente la vocazione turistica della città».

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1