26 aprile 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

03.04.2014

Vinitaly e derby, è conto alla rovescia

Ultimi ritocchi prima dell'apertura del salone di Vinitaly, domenica 6 aprile DIENNEFOTO
Ultimi ritocchi prima dell'apertura del salone di Vinitaly, domenica 6 aprile DIENNEFOTO

Parte il conto alla rovescia dei due grandi eventi che calamiteranno l'attenzione dei veronesi, e non solo, nel fine settimana: il derby cittadino fra Verona Hellas e il Chievo che si svolgerà sabato alle 18 e l'inaugurazione, domenica, dell'edizione 2014 di Vinitaly, che si concluderà il 9 aprile. L'evento in Fiera, di grandissimo richiamo nazionale e internazionale, sarà preceduto sabato in Gran Guardia dalla premiazione, nell'ambito di «OperaWine», dei cento produttori italiani selezionati dalla prestigiosa rivista americana Wine Spectator. Insieme ai produttori ci sarà la possibilità di conoscere i migliori vini italiani.
Sempre nel palazzo della Gran Guardia, per chi vuole vivere un'anteprima del Vinitaly all'insegna della cultura, fino al 13 aprile si può visitare la mostra fotografica «Vite», voluta dalla storica azienda Zenato e realizzata da 13 studenti della Scuola di fotografia Fondazione Studio Marangoni di Firenze guidati dal fotografo Edoardo DeLille.
Lo scorso anno i viticoltori veneti hanno prodotto uva dalla quale ottenere oltre 8 milioni 989 mila ettolitri di vino, che si esprimono per circa il 97 per cento nella produzione di 28 Doc, 14 vini a Docg e 10 Igt.
I vini Doc e Docg fanno la parte del leone con quasi 4 milioni 218 mila ettolitri, dei quali oltre 3,306 milioni di vini bianchi e più di 911 mila ettolitri di vini rossi e rosati. Le prime 6 Doc, per una quantità pari all'87,9 per cento di tutti i vini a denominazione, sono: Prosecco, Valpolicella, Conegliano Valdobbiadene, Soave, Bardolino, Custoza. Di questa realtà Vinitaly sarà la vetrina più importante, con due padiglioni dedicati interamente alle aziende regionali.
In vista di Vinitaly 2014 e del prevedibile contraccolpo sul traffico, la polizia municipale ha già messo a punto un piano straordinario per la viabilità. Ogni giorno in zona fiera saranno presenti dai 120 ai 150 agenti che si occuperanno principalmente di viabilità e gestione del traffico. Altri agenti in borghese controlleranno gli accessi e verificheranno le autorizzazioni dei commercianti itineranti. Particolare attenzione, fanno sapere al Comando di via del Pontiere, verrà riservata alle attività illegali: gioco delle tre campanelle, bagarini e parcheggiatori abusivi.
Code e rallentamenti sono previsti negli orari di punta, quando al traffico ordinario della Zai si aggiungerà quello dei visitatori diretti in fiera. In via Scopoli sarà istituito il divieto di sosta su entrambe i lati e la via sarà adibita a corsia preferenziale per i bus navetta e il transito dei residenti. Per evitare gli incolonnamenti sono stati istituiti servizi gratuiti di bus navetta dai parcheggi decentrati dello Stadio e del Centro agroalimentare. Un sistema di trasporto pubblico collegherà Vinitaly con il centro città, l'aeroporto e la stazione ferroviaria. I veicoli al servizio dei disabili possono sostare gratuitamente all'interno dei parcheggi Multipiano, Re Teodorico e nell'area consigliata del P3-Fiera di viale del Lavoro e viale dell'Agricoltura. In totale, ci saranno posti per 20 mila auto. Informazioni sui posti disponibili nei parcheggi verranno diffuse in tempo reale attraverso i pannelli a messaggio variabile della società Autostrade e del Comune di Verona. Nelle ore di maggior traffico (tra le 9 e le 11.30 dei giorni feriali) le auto in uscita dal casello di Verona Sud e Nord verranno indirizzate ai parcheggi tramite itinerari alternativi e deviazioni. A partire dal tardo pomeriggio-sera dei giorni di fiera sono previsti rallentamenti, quando i visitatori lasceranno il salone e si dirigeranno verso Verona Sud e Verona Nord.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1