25 aprile 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

05.04.2014

Tre «piazze» per illustrare olio, cibo e birra

Un'immagine di Sol & Agrifood dell'anno scorso FOTO MARCHIORI
Un'immagine di Sol & Agrifood dell'anno scorso FOTO MARCHIORI

L'appuntamento per il made in Italy agroalimentare di qualità è a Sol&Agrifood (www.solagrifood.com). Il salone che l'anno scorso di attrarre lo scorso anno 60.000 visitatori, dei quali 12.500 da tutto il mondo, è sempre più punto di riferimento per le eccellenze alimentari italiane e di altri Paesi, con una crescita significativa di espositori esteri. Presenti quest'anno, tra le circa 350 iscritte, aziende da Argentina, Algeria, Croazia, Malta, Marocco, Repubblica Ceca e Grecia. Olio extravergine di oliva, food e birra sono le tre aree in cui si divide Sol&Agrifood; tre gli spazi per eventi, tasting e cooking show: Agorà, Sala Mantegna e Sala Polifunzionale; una l'Isola sensoriale e il Ristorante Goloso, che quest'anno diventa Bio.
LA BIRRA. L'area birra è divisa in due, con Assobirra che presenta i migliori prodotti artigianali, da una parte, e i birrifici italiani più conosciuti in Italia e all'estero, aziende di Repubblica Ceca e Malta dall'altra. Attesi in aumento i buyer esteri, grazie al potenziamento dell'attività di incoming realizzata da Veronafiere in Russia, Estremo Oriente, Cina, Giappone, India, Usa, Centro e Sud America, Messico, Australia, Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna, Slovenia, Croazia, Romania, Bulgaria, Tunisia, Egitto, Libano e Giordania. Per aumentare i contatti business, sono stati organizzati incontri tra delegazioni di buyer stranieri e aziende espositrici. Da un sondaggio di Veronafiere sui visitatori di Sol&Agrifood 2013 è risultato che oltre l'80% ha conosciuto nuovi fornitori e il 77,5% ha concluso affari.
AGORÀ DI GUSTI E SAPORI, L'Agorà propone incontri e cooking show con produttori e storie di prodotti.
SALA POLIFUNZIONALE. Walk around tasting, degustazioni guidate, incontri, corsi e convegni caratterizzano il programma di questa area.
Tra le iniziative, Find the fake rivolta a buyer e giornalisti esteri, una prova d'assaggio comparativa, realizzata in collaborazione con Unaprol, tra oli extravergine di oliva di alta qualità italiana e olio di scarsa qualità.
Novità proposta dall'Associazione delle Donne dell'Olio, «L'olio che parla e risponde alle domande», con Oliva l'agente interattivo realizzato dalla start-up innovativa Intoote di Trieste.
SALA MANTEGNA. È il regno dell'olio extravergine di oliva, con degustazioni guidate degli Oli vincitori del Concorso Internazionale Sol d'Oro, e di oli di alcune delle più importanti realtà oleicole.
Nel programma, infatti, anche degustazioni di oli da Croazia, Marocco e Argentina. Quest'ultima è propedeutica alla preparazione dei giudici della prima edizione di Sol d'Oro Emisfero Sud, in Cile a settembre.
COFFEE EXPERIENCE, Grappa Tasting e Narratori del Gusto con vini da dessert e l'aceto balsamico di Modena trovano spazio nella nuova Isola sensoriale gestita dal Centro Studi Assaggiatori. Il Coffee Experience, che l'anno scorso ha visto la partecipazione di 2.005 visitatori che hanno svolto quasi 9.000 test, è il più grande banco di assaggio di caffè del mondo, sia per il numero di referenze presenti, sia per il numero di test codificati su scheda, sia per l'elaborazione dei dati che consentono a ogni espositore di conoscere non solo quanto piace il proprio caffè, ma anche quante volte è stato scelto.
Nell'edizione 2014 Coffee Experience presenta il Gran Premio Isola sensoriale, con l'attribuzione del Coffee Award ai caffè che avranno ottenuto le migliori performance in fatto di frequenza di scelta e di indice globale di preferenza.
Analogo premio per gli spirits, Per dare visibilità ai produttori fiera, chi visiterà almeno cinque produttori dopo l'esperienza del banco di assaggio avrà in omaggio l'e-book Il codice sensoriale del vino.
RISTORANTE BIO GOLOSO. È gestito da BioItalia, che fornisce e cucina solo materie prime certificate. Anche la carta dei vini è bio, con etichette scelte fra quelle prive di solfiti in mostra a Vinitaly.
CURIOSITÀ. Tra le curiosità proposte dagli espositori ci sono le Perle di Balsamico, ottenute sfruttando il processo di sferificazione degli alimenti del grande esperto di cucina molecolare Ferran Adrià e il liquore di grappa e olive realizzato facendo rivivere un'antica ricetta dei monaci basiliani della Terra d'Otranto, rinvenuta in un frantoio ipogeo del XVIII secolo, ma molte altre sono le delizie che aspettano solo di essere scoperte nei quattro giorni di manifestazione
PREMIO GOLOSARIO. Evento conclusivo di Sol&Agrifood è il Premio Golosario, giunto alla sua terza edizione. ll riconoscimento, istituito in collaborazione con i critici enogastronomici Paolo Massobrio e Marco Gatti, premia le eccellenze emergenti in mostra. Visto il numero di espositori esteri in aumento, da quest'anno è prevista anche la segnalazione dei migliori prodotti stranieri.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1