20 settembre 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Viaggi & Turismo

26.12.2019

Lodge e rifugi
per chi vuol arrivare
per primo in pista

Capodanno ad alta quota in Veneto e Valle d'Aosta
Capodanno ad alta quota in Veneto e Valle d'Aosta

Si sale col gatto delle nevi o con la funivia, al calar del sole, fino ad arrivare quasi a quota 2.000 metri e oltre e si aspetta la mezzanotte avvolti in quella magica atmosfera che solo le montagne al chiaro di luna sanno regalare. Il fascino di un Capodanno in baita, in alta montagna è irresistibile.

 

SUPER G. Capodanno “stellato” al Super G di Courmayeur all'ombra del Monte Bianco. Due settimane fa l’apertura stagionale del mountain lodge, con la novità della collaborazione con lo chef stellato Andrea Berton - titolare dell’omonimo ristorante milanese - da quest’anno incaricato di seguire l’offerta gastronomica di caffetteria, area fast food e ristorante. E naturalmente sarà firmato Berton anche il menù del Capodanno in quota.

 

Il ristorante, durante la stagione invernale,  è aperto anche la sera, sia per gli ospiti dell’hotel sia per chi ha voglia di salire in quota (la funivia è aperta tutti i giorni fino alle 23.40).

 

Ma questo è solo l’inizio, perché come sempre al Super G, nei tre esclusivi spazi open air, ci sarà parecchio da divertirsi e da ballare. La colonna sonora resta sempre il dettaglio clou delle giornate e degli après-ski.

 

Al Super G, inoltre, potrete essere i primissimi ad arrivare sulle piste appena battute e con zero affollamento. Un vero sogno per ogni sciatore, che diventa realtà grazie alla possibilità di dormire al mountain lodge : disponibili otto camere dedicate a Enzo Ferrari, Nikola Tesla, David Bowie, Coco Chanel, Banksy e ad altri personaggi della storia moderna.

 

ARABBA.  Il Capodanno in baita ha sempre un grande fascino e ad Arabba, quest’anno l’appuntamento raddoppia. A cominciare dalla serata al Viel Dal Pan, ristorante gourmet all’interno del Rifugio Luigi Gorza, dove solamente 40 fortunati - sono solo 10 tavoli - potranno brindare al nuovo anno gustando i piatti preparati dallo chef Salvatore De Laurentis.

La partenza in funivia è prevista per le 19.30 e durante la salita verrà offerto un aperitivo, circondati dal silenzio e dall’incantevole spettacolo delle cime innevate. Mentre la discesa è possibile a partire da mezzanotte e mezza fino alle 2 del mattino.

 
Primo giro di salita con gatto delle nevi invece alle 18.30 per arrivare al Rifugio Burz, dove alle 20.30 iniziano i festeggiamenti in attesa della mezzanotte. 

L.D.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1