07 agosto 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Viaggi & Turismo

25.05.2014

Avventure sull'Orient Express

La carrozza ristorante del treno che transita (in alto)  per Vicenza
La carrozza ristorante del treno che transita (in alto) per Vicenza

Orient-Express: un nome evocante viaggi, avventure, misteri, capolavori letterari, film d'azione, storie d'amore e di omicidi. Nelle sue lussuose carrozze, che dal 1889 al 1977 attraversarono l'Europa da Parigi a Istanbul, viaggiarono la spia-danzatrice Mata Hari, la scrittrice Agatha Christie che vi ambientò il suo best-seller “Assassinio sull'Orient Express”, l'agente segreto, archeologo e scrittore Lawrence d'Arabia, teste coronate come il re Ferdinando di Bulgaria e lo zar Nicola II, il baronetto Robert Baden Powell fondatore del movimento scout e principesse, trafficanti, diplomatici, scrittori e avventurieri. L'atmosfera di quel treno leggendario riappare ora a Parigi in una mostra ospitata fino al 3 agosto 2014 all'Istituto del Mondo Arabo che, come in quel viaggio attraverso l'Europa, propone la sintesi tra la cultura occidentale e quella araba. Nel piazzale dell'istituto, quattro carrozze originali e una locomotiva d'epoca, una Ten Wheel del 1922, permettono ai visitatori di entrare nello spirito del treno tra realtà e finzione cinematografica, ricreata dagli oggetti che appartennero agli illustri viaggiatori: il giradischi di Mata Hari, lo smocking del più famoso James Bond interpretato dall'insuperabile Sean Connery che vi recitò in “Dalla Russia con amore”, le carte del Lord Baden Powell e pipe, giornali d'epoca, macchine da scrivere, occhialetti rotondi, abiti e copricapi. Nel vagone ristorante si sono riaccese le abajours e sono tornati i secchielli per il ghiaccio, le tazzine del caffè, le bottiglie di cristallo mentre le poltrone in cuoio borchiate tacciono sui tanti innamoramenti, intrighi, adulteri, nati e vissuti in quel lungo viaggio che in otto giorni congiungeva la grandeur française all'esotismo turco.
COME VIAGGIARE. Dal 1876 la compagnia Orient-Express mette a disposizione treni di lusso. Originariamente conosciuta come la Compagnia internazionale delle carrozze letti, ha preso il nome di Compagnia internazionali delle carrozze letti e di grandi express europeo, prima di adottare il suo nome attuale. Attivo dal 1883 sull'asse Parigi, Vienna e l'allora Costantinopoli per viaggiatori facoltosi, l' Orient Express esiste tutt'oggi sulle stesse tratte con qualche modifica: dalla laguna parte più volte al mese il Venezia-Simplon-Orient Express, mentre un servizio quotidiano collega Parigi a Vienna. Possibile l'estensione a Londra. In origine, l'Orient Express circolava due volte a settimana da Parigi a Istanbul via Strasburgo, Monaco, Vienna, Budapest e Bucarest. Il collegamento con l'Italia fu possibile dal 1919, dopo l' apertura del tunnel del Simplon. Il Venice Simplon progettato da designer come René Lalique e Prou, è stato rivisitato da James B. Sherwood nel 1982. Le cabine sono decorate di intarsi e le panche rivestite di stoffe e velluti. A bordo servizio di ristorante e boutique. Le cabine doppie costano circa 2 mila euro a viaggio. A bordo si paga in euro o con carte di credito. È richiesto un abbigliamento elegante e formale (è in divisa anche il personale viaggiante). Vi sono tre tipi di scompartimenti : Presidential, State e Pullman. Dal 2011 è stata introdotta una serie di viaggi, da 3 a 6 notti - The Chronicles of South-East Asia - che attraversa la Thailandia, Malaysia, Laos e Singapore. Esistono estensioni con treni di lusso verso la Scozia; il British Pullman e Northern Belle, viaggiano di giorno nella campagna inglese. www.orient-express.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cinzia Albertoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1