22 agosto 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

04.10.2018

L’auto volante è ormai realtà
In vendita dal 2019 negli Usa

L’auto volante è ormai realtà. In vendita dal 2019 negli Usa
L’auto volante è ormai realtà. In vendita dal 2019 negli Usa

Il futuro prossimo potrebbe assomigliare a tanti libri e film di fantascienza, che prevedevano la presenza delle auto volanti. Motore elettrico ibrido e ali pieghevoli, dal 2019 arriva infatti sul mercato statunitense Transition, la prima macchina che vola. È prodotta da Terrafugia, società fondata nel 2006 da alcuni ricercatori del Mit di Boston e poi venduta ad una holding cinese proprietaria anche di Volvo.

Due posti e 600 km

L’auto a due posti ha un’autonomia di volo di 600 km, vola ad un’altezza massima di tremila metri e ad una velocità di 160 Km orari. Si tratterà di un’auto a tutti gli effetti, ma per guidarla e farla decollare c’è bisogno di un vero e proprio patentino da pilota; quindi, non sarà sufficiente la semplice patente per condurre questo nuovo mezzo di trasporto.

Decollo e atterraggio

Decollo e atterraggio potranno avvenire solo in aree apposite come aeroporti ma anche proprietà private.

Prezzo non ancora stabilito

Transition è stata fondata da ingegneri del Mit specializzati in aeronautica e astronautica, poi è stata acquistata quasi un anno fa dal gruppo cinese Zhejiang Geely, una holding che possiede anche le società automobilistiche europee Volvo e Lotus. Al momento il costo dell’auto che decolla non è stato ancora ufficializzato, ad ottobre partono i preordini.

Altre sperimentazioni

Ci sono altre sperimentazioni di auto che volano, ad esempio a Dubai, e Uber ha presentato un progetto per un servizio di taxi volanti che dovrebbe partire in concomitanza con le Olimpiadi di Los Angeles del 2020.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1